Basta un po’ di distrazione, il tubetto lasciato aperto e ci si ritrova a fare i conti con un mascara secco, difficile da applicare ma soprattutto dall’antiestetico effetto pastoso. A seccarlo infatti è l’aria che si deposita all’interno del flacone.

Prima di buttarlo via però è possibile tentare delle soluzioni last minute per rivitalizzarlo così da non doverne comprare subito un altro nuovo. Come procedere? Ecco qualche consiglio.

  • Prima di tutto è necessario avere a portata di mano del collirio per lubrificare gli occhi, dei dischetti di ovatta e dello struccante per occhi.
  • La prima cosa da fare dunque quando il mascara è diventato secco e quindi impossibile da applicare è quella di versare all’interno del flacone alcune gocce di collirio. Una volta versate, il tubetto andrà chiuso e agitato per qualche secondo così da fare in modo che il mascara si sciolga del tutto.
  • Un’altra operazione fondamentale è poi quella di pulire il tubetto di mascara in modo accurato, soprattutto lungo il bordo, in modo tale che i residui di prodotto depositati all’esterno non ne impediscano la chiusura. Se infatti il flacone non viene chiuso perfettamente, l’aria che entra al suo interno finirà per seccare il mascara. Come pulirlo? Basterà versare dello struccante per occhi su un batuffolo di cotone e poi passarlo all’esterno del flacone così da facilitarne la chiusura.
  • Infine, un suggerimento per evitare di seccare nuovamente il mascara: quando viene applicato è meglio non agitare la spatolina muovendola su e giù perché questo movimento fa entrare troppa aria nel flacone. Meglio far roteare all’interno la spatola così da recuperare più mascara e quindi procedere con l’applicazione.