Vi avevamo già dato qualche piccola anticipazione sulla puntata del 6 febbraio, ma ora scoprirete anche cos’è successo nell’ultima sfida di MasterChef Italia andata in onda ieri.

La puntata si è aperta in modo davvero insolito: sotto la Mystery Box i concorrenti non hanno trovato ingredienti particolari ma una lettera dei loro cari con la loro ricetta migliore. Come in tutti i talent televisivi anche a MasterChef non sono mancati pianti e commozione: l’unico a non cedere alle lacrime è stato Federico. Ma le sorprese non sono ancora finite per gli aspiranti cuochi: ognuno di loro ha avuto la possibilità di rifilare il proprio “cavallo di battaglia” ad un avversario. Ad avere la meglio nella prova è la “ripescata” Beatrice, anche se Rachida si prende una bella soddisfazione con i complimenti di Bastianich: “Molto buono. Finalmente hai messo un po’ di emozione in un piatto. E se vuoi andare avanti questa è la strada. Basta piangere, basta parlare  e cucina!”.

Protagoniste dell’Invention Test sono state invece le rane. L’ospite d’onore lo chef francese Philippe Léveillé non si è fatto scrupoli a criticare i piatti dei concorrenti, in particolare  quello troppo “minimal”  di Federico. Ma il concorrente che ha svolto nel peggiore dei modi la prova è stata Emma, eliminata e costretta ad abbandonare la cucina. La prova in esterna, invece, si è svolta a Comacchio e i concorrenti si sono trovati alle prese con un altro  ingrediente molto particolare: le anguille. Beatrice finisce direttamente al Pressure Test e, a causa dell’antipatia di tutti nei suoi confronti, questa volta ha dovuto abbandonare definitivamente la gara. A salvarsi in corner, invece, è stata Rachida.