Quando viene recapitata la partecipazione a un matrimonio, l’interrogativo che si affaccia all’istante nella mente di chi la riceve – ancora prima di quello che riguarda il regalo da fare agli sposi – è: cosa indossare?

Se, infatti, è chiaro che la protagonista assoluta della giornata deve essere la neo-moglie (insieme al consorte), si sa anche che tutti gli invitati si troveranno inevitabilmente sotto la lente di ingrandimento dei critici più severi per quanto riguarda abbigliamento, acconciature e accessori, sia tra i presenti che tra gli assenti che godranno nel setacciare le foto alla ricerca di chi ha sbagliato colore dell’abito, lunghezza, modello.

Il dress code può essere indicato anche nell’invito: in questo caso si hanno abbastanza indizi per la mise giusta. In caso contrario, un primo aiuto a non commettere errori arriva dal momento della giornata in cui si svolgono le nozze. Se il matrimonio è di mattina, infatti, l’abito lungo è assolutamente proibito da vecchie e nuove etichette. Più in là nella giornata è, invece, permesso, ricordando sempre che il look da star è da evitare, per non rischiare di offuscare lo splendore che deve avvolgere la sposa. In caso di matrimoni particolarmente “easy”, in spiaggia o in campagna, sono ammessi, colorate gonne e abiti svolazzanti da abbinare a sandali flat.

I cappelli, poi, si indossano solo la mattina, il tight, invece, va indossato solo entro le quattro, perché è un abito da cerimonia da giorno. Lo smoking non è, invece, un abito da cerimonia – al contrario di quello che si crede – ma per lui può andar bene.

Tra i colori, il galateo vieta il bianco (perché appannaggio della sposa) e il nero (perché simboleggia il lutto). Quest’ultimo in realtà è stato ampiamente sdoganato, purché venga sdrammatizzato con accessori colorati o magari, se si tratta di una festa serale, con tessuti paillettati. Vanno bene i colori confetto e anche le tinte accese, sempre all’insegna della moderazione. Perfette anche le stampe floreali, a pois, etniche e optical (lo stile anni Settanta è particolarmente trendy per il 2015), da evitare invece la nuova tendenza mix&match, solo per esperti.

A proposito di accessori, sono vietate le borse a tracolla, troppo sportive, ma anche le décolletée in pelle nera per lei e i mocassini per lui. Infine, un accenno a una regola non scritta che riguarda non solo i matrimoni, ma in generale le cerimonie e le occasioni in cui si vuole apparire eleganti: al bando look sexy, scollature e spacchi profondi.