Il matrimonio low cost non è un sogno irraggiungibile. Molte coppie, giovani e meno giovani, vorrebbero ufficializzare il loro amore e condividerlo con parenti e amici, con rito civile o religioso, ma sono spaventate dai costi che tradizionalmente le nozze comportano e vi rinunciano.

La verità è che i tempi sono cambiati, e sono cambiati anche nel mondo dei matrimoni: questo vuol dire che le nozze possono essere organizzate senza budget stratosferici, grazie a qualche idea alternativa a quelle classiche.

Chi ha a disposizione un budget sostanzioso ovviamente può continuare a organizzare le nozze come in passato, o come spesso accade farsi anche aiutare da un wedding planner delegando, affinché tutto sia sempre sotto controllo e perfetto da ogni punto di vista. Tuttavia trovare strade diverse per risparmiare e avere lo stesso la propria splendida festa è una pratica sempre più comune e non si rischia certo di venire additati come “spilorci”.

Ecco, allora, 10 consigli per contenere il budget e organizzare un matrimonio low cost.

  1. Cocktail in alternativa al pranzo. Il pranzo (o la cena) è la voce più sostanziosa tra le spese delle nozze: sostituitelo con un cocktail con un buffet di qualità, sostanzioso e vario, e la possibilità per tutti gli ospiti di sedere comunque comodamente ai tavoli se lo desiderano.
  2. Vestito da sposa all’outlet. Come per tutti gli altri settori dell’abbigliamento, il vantaggio dell’outlet per la sposa è quello di trovare abiti nuovi ma in modelli di vecchie collezioni, o in taglie rimanenti. La scelta è comunque vasta e esistono ormai numerosi outlet specializzati.
  3. Eliminare il noleggio auto. Questa spesa può essere tranquillamente tagliata in diversi modi: con un’auto in prestito, utilizzando la propria auto o scegliendo una soluzione simpatica e giovane come una Vespa o una 500 d’epoca.
  4. Partecipazioni fai da te. Si può diminuire di molto la spesa delle partecipazioni con il fai da te: si possono realizzare in casa con uno dei tanti programmi per pc o realizzare online tramite uno dei siti specializzati low cost. Per risparmiare sull’affrancatura si possono consegnare a mano, quando possibile (tra l’altro anche il Galateo lo consente).
  5. Sacchetti bomboniere fai da te. Si moltiplica sul mercato anche l’offerta per chi vuole realizzare da sé i sacchetti delle bomboniere, acquistando scatoline, veli di tulle, nastrini e piccoli simpatici oggetti, magari di design. Basta avere manualità, tempo e pazienza.
  6. Lasciar fare le fotografie agli invitati. Grazie alle nuove tecnologie e alle macchine fotografiche digitali realizzare foto e stamparle è più semplice per tutti: se per voi avere un servizio professionale non è una priorità, lasciate che siano i vostri amici a immortalare i momenti più belli delle nozze: potreste restare stupiti del risultato divertente e variegato degli scatti.
  7. Tagliare gli invitati. Uno dei modi per tagliare le spese è anche tagliare gli invitati, riducendoli a pochi intimi. Poi, per placare malumori, è possibile fare, magari in casa, un piccolo ricevimento o un cocktail per tutti quelli che sono rimasti senza invito.
  8. Cercare offerte nelle fiere di settore. Le tante fiere di settore non sono utili solo per trovare location e conoscere le novità e le tendenze: tante aziende qui propongono pacchetti e offerte speciali di cui chi aspira a un matrimonio low cost può approfittare.
  9. Sposarsi in inverno. Sposarsi in primavera o in estate e durante il weekend è la scelta più diffusa e naturale, tuttavia scegliere l’inverno o un giorno infrasettimanale farebbe risparmiare fino al 30% sulle spese del catering e della location.
  10. Non usare la parola matrimonio per prenotare e acquistare. Infine, come i più attenti avranno notato, i costi della sala, del buffet, dell’acconciatura e del trucco sembrano lievitare quando – chiedendo i preventivi – si fa la parola “matrimonio”. Evitatela per avere proposte più oneste.