Luca & Paolo ce l’hanno fatta a farsi criticare da Mauro Mazza alla loro prima uscita sanremese. “Ti sputtanerò”, la parodia di una celebre canzone di Gianni Morandi che raccontava dei dissidi tra il premier Silvio Berlusconi e il presidente della Camera Gianfranco Fini, ha suscitato elogi per i due comici, ma anche qualche critica.

Seppur molto felice dei risultati raggiunti, soprattutto in termini di ascolti, la Rai, cerca di sostenere una linea bipartisan. Mazza ha chiesto a Luca & Paolo, comici con diritto di non rendere pubblici i propri copioni come da contratto, di graffiare altre guance, in modo di cercare di rispettare una sorta di par condicio comica:

Galleria di immagini: Luca e Paolo a Sanremo

“Quando pensammo a Luca e Paolo sapevamo chi ci saremmo messi in casa. Erano previste l’eresia, la satira, l’irriverenza. Ce ne hanno dato prova ieri sera e ci saranno sicuramente altre prove di satira graffiante. Guance da graffiare ce ne sono molte in giro, martedì sera è toccato a due mi auguro che nelle prossime serate tocchi ad altri.”

E anche se dal consiglio di amministrazione della Rai c’è chi chiede un maggiore controllo editoriale, Luca & Paolo spiegano il loro punto di vista:

“Sicuramente ci sono molti modi di vedere la realtà, non siamo mai stati a senso unico. E poi ieri abbiamo preso di mira il sistema, non Fini e Berlusconi. Non era un’interpretazione comica di un fatto, era la parodia di ciò che avviene. Quella di ieri sera era una satira di costume più che politica. Abbiamo preso in giro il sistema che Berlusconi e Fini usano per delegittimarsi più che loro due. Abbiamo deriso la macchina del fango. Allargheremo lo spettro della nostra comicità in maniera che voi non vi aspettate neanche. Vi stupiremo.”

E in effetti, i due comici ci hanno stupito spesso, l’uscita di ieri sera è solo la ciliegina sulla torta di tutto ciò che forse l’ironia può ancora dire e che può servire a modificare i comportamenti sbagliati del sistema. E quindi attendiamo con ansia nuove canzoni. Chi colpiranno la prossima volta?