Dopo la parata si star che ha invaso la sfilata dedicata all’evento “The heart truth’s red dress collection“, ha finalmente aperto i battenti la settimana della moda newyorkese, che andrà avanti fino al 17 febbraio con la presentazione della moda per la stagione autunno/inverno 2011 – 2012.

I cronisti della New York Fashion Week parlano di un inizio come di consueto movimentato, che nella prima giornata della kermesse ha visto modelle in subbuglio e un ritardo di mezzora nell’apertura.

Galleria di immagini: New York Fashion Week: primo giorno

Ma gli occhi erano tutti puntati sulle creazioni di Nicholas K, che ha aperto la manifestazione con una passerella in stile militare e selvaggio, caratterizzata dall’unione tra il comfort e alcuni elementi tratti da uno stile prettamente maschile.

Il grigio fa da padrone anche nei capi di Richard Chai, che sembra voler promuovere il revival della gonna lunga fino ai piedi XXLong, abbinata a giubbini senza maniche. La sua linea “Love” è ispirata alle donne androgine newyorkesi che, stando alle parole dello stilista, amano sempre di più indossare gli abiti del partner.

I capi di BCBG Max Azria sono caratterizzati da linee semplici e tessuti leggeri con molte pieghe, arricchiti da stivali alti fino al ginocchio e ampie cinture in vita. Tratto distintivo della sue collezione invernale è un candido dolcevita bianco, che compare sotto ogni abito.