Per i lavoratori estivi indefessi, settembre significa finalmente ferie e vacanze? Non c’è niente da invidiare a chi ha passato agosto sotto un sole torridissimo, l’autunno è infatti una stagione che offre infinite possibilità di splendidi viaggi. Le mete più interessanti riguardano le bellezze della natura tra le foglie che si tingono d’arancione e le cascate al loro meglio in questo periodo.

Galleria di immagini: Viaggi in autunno, foto

Le cascate più alte del mondo con i fiumi più ampi sono al massimo del loro splendore tra settembre e ottobre, perché con l’estate al caldo è proprio in questo frangente che si possono fare i bagni migliori, senza timore di venire trascinati via. Come nelle Cascate Vittoria nell’Africa Sub-sahariana, una delle più alte al mondo con 100 metri di salto. Ci si può bagnare nel lato del fiume che corre in Zambia e guardare di sotto alla cascata senza essere trascinati giù, in quella che è efficacemente chiamata la piscina del Diavolo del fiume Zambesi.

Altre cascate e altra natura selvaggia in Nuova Zelanda, dove settembre è il momento primaverile in cui i fiumi raggiungono il Fiordland National Park, nell’isola del Sud, nella parte più meridionale. Qui si può visitare il fiordo di Milford Sound, definito da Rudyard Kipling come l’Ottava meraviglia del mondo, per immergersi in foreste pluviali, cascate, fiumi e avvistare pinguini, leoni marini e delfini.

Se si vuole fare un viaggio immersi nella natura senza attraverso il globo terrestre, si può rimanere in Europa e tentare con una meta considerata ancora abbastanza esotica come la Polonia, che oltre a città d’arte come Varsavia, offre un inaspettato paesaggio di foreste molto invitanti per gli escursionisti come quelle della zona nord-orientale detta Terra dei laghi della Masuria. Una zona molto poco abitata fitta di laghi e foreste, intrecciati da numerosi fiumi. Il momento migliore per una visita è proprio tra settembre e ottobre, per non incappare nel gelido inverno e saltare l’alta stagione estiva.

Per gli amanti della città non si può non citare il duecentesimo anniversario della morte di Charles Dickens, che verrà festeggiato in pompa magna in tutto il Regno Unito con enfasi particolare nella città portuale di Portsmouth, dove è nato il grande scrittore, che si trova a pochi chilometri a sud di Londra. Qui fino a novembre si terranno visite guidate e ricostruzioni storiche per far rivivere appieno il periodo vittoriano inglese.

Infine, per chi non può o non vuole lasciare il suolo italiano, si può sempre puntare a uno dei prodotti della terra più apprezzati e visitare la Fiera internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, in Piemonte. Tutti i weekend dal 6 ottobre al 18 novembre. La fiera merita una visita non soltanto per vedere da vicino i grossi tartufi bianchi, ma anche per tutto ciò che la circonda, come le sfilate in costumi medioevali e il Palio degli Asini, gli assaggi di vino, le passeggiate per vigne e colline.

Fonte: National Geographic