Si dice che una seconda chance vada concessa a chiunque. Eppure la decisione del Grande Fratello 11 di reintegrare Massimo Scattarella, espulso dall’edizione dell’anno scorso per aver pronunciato una bestemmia, sembra proprio non aver fatto contenti tutti, Moige in testa.

Elisabetta Scala, responsabile del Moige (Movimento Italiano Genitori) ha infatti attaccato pesantemente la decisione del GF11 riguardante Scattarella:

Non accenna a diminuire la cloaca televisiva del Grande Fratello: anche nella puntata di ieri il reality show ha fornito al pubblico uno spettacolo deplorevole e inaccettabile, evidenziando per l’ennesima volta lo squallore incivile che regna in questa trasmissione, oramai non più sostenibile. […] La produzione del GF continua a ignorare le numerose segnalazioni. Adesso per chi compie un atto deprecabile come la bestemmia è previsto addirittura un premio: non l’espulsione immediata, bensì il reintegro nella trasmissione. I limiti della pubblica decenza sono stati abbondantemente superati: basti pensare anche al fatto che una bambina di sei anni sia quotidianamente privata della presenza della madre, in quanto concorrente del reality.

La Scala conclude quindi il comunicato stampa invitando al boicottaggio nei confronti del Grande Fratello:

L’unica soluzione possibile per porre fine a questa bassezza in TV è che da parte di tutti, spettatori e soprattutto inserzionisti, ci sia un no deciso a sponsorizzare programmi del genere. Sarebbe opportuno seguire il buon esempio del gruppo Barilla, che già da tempo ha deciso di non mandare più in onda i suoi spot nel corso della trasmissione: si tratta di un comportamento virtuoso che auspichiamo sia presto imitato.

Dopo Barilla qualche altra azienda ascolterà il suo appello? E voi che cosa ne pensate: giusto riammettere Massimo Scattarella all’edizione di quest’anno del Grande Fratello?