Obiettivo Mondiali di sci del 2017 per Cortina d’Ampezzo. La “Regina delle Dolomiti” ci riprova dopo aver perso la corsa per i Mondiali del 2015, per i quai la FIS ha scelto le sedi americane di Vail e Beaver Creek, in Colorado.

Cortina, già tappa fissa di alcuni eventi di sci femminile, ha ufficializzato ieri la candidatura per la manifestazione del 2017, dove se la dovrà vedere con avversarie come la svizzera St. Moritz e la svedese Are, peraltro già sede dei Mondiali del 2007. Per Cortina l’organizzazione di un evento di tale portata significherebbe centrare un obiettivo molto importante, dopo che la località italiana ospito le Olimpiadi invernali nel 1956, le prime dell’era moderna.

Galleria di immagini: Cortina d'Ampezzo

L’importanza del progetto si nota anche dalle parole del sindaco di Cortina d’Ampezzo, Andrea Franceschi, che è anche il presidente del Comitato Cortina 2017:

“Ora più che mai siamo sotto i riflettori del modo sportivo: è questo il momento più adatto per portare gente e media a conoscenza del nostro prezioso lavoro. Ecco perché entro fine maggio saranno pronti sia un originale media book che il web-site ufficiale”.

Adesso il primo appuntamento è fissato per il 3 giugno, quando i promotori della candidatura incontreranno la FIS per ricevere i dettagli tecnici da inserire nel dossier, mentre un anno dopo, nel giugno 2012, sarà scelta la sede vincitrice che si aggiudicherà l’organizzazione dei Mondiali.