La regina Elisabetta in mutande. O meglio, le mutande della regina Elisabetta vendute per 18.000 dollari su eBay. Alla fine c’è stato un vincitore per l’asta che ha riguardato l’indumento intimo della sovrana del Regno Unito e, a giudicare dalla cifra, è stato un successone. Ancora non si sa chi sia l’anonimo fortunato e forse il nome non sarà mai reso noto.

Ma come mai le mutande della regina Elisabetta sono finite all’asta? La sovrana deve rispettare una rigida etichetta di corte, per cui è molto difficile immaginare come qualcuno possa esserne entrato in possesso. Ma in realtà la risposta a questa domanda è semplice e volendo anche pudica.

Galleria di immagini: Regina Elisabetta

La regina Elisabetta aveva infatti dimenticato un paio di mutande con lo stemma della Corona sull’elicottero privato dopo un viaggio in Cile nel 1968.

Ne era entrato in possesso il “barone” Joseph de Bicske Dobronyi, che poi le aveva messe all’asta, raccogliendo ben 18 aspiranti nuovi possessori. Non si tratta di un feticcio sexy, dato che a vederle sembrano più le mutande della regina Vittoria, ma di un pezzo da collezione per gli amanti di sua maestà britannica.

C’è un’espressione comune che si presta a un gioco di parole: si dice che chi ha viaggiato e vissuto molte esperienze abbia “visto la regina in mutande”. Sicuramente chi ha visto le mutande della regina ora avrà un nuovo pezzo da collezione e potrà dire di aver visto davvero tutto nella vita.

Fonte: TMZ.