Il Natale 2011 sta per arrivare e si affollano negozi, centri commerciali e mercatini natalizi in cerca di idee regalo in grado di soddisfare tutti. Tra i vari regali da comprare, sicuramente non possono mancare quelli dedicati ai bambini. Apparentemente i più facili da azzeccare (si pensa sempre che un gioco o un peluche in fondo piaccia a tutti), in realtà anche i regali per i più piccoli possono essere davvero poco adeguati e lontanissimi dai loro desideri.

A Natale 2011, scegliendo i regali per i bambini, è opportuno, dunque, seguire alcune semplici regole, che possono sembrare scontate ma che sono fondamentali per non cadere nell’errore, e rischiare così di provocare, nel migliore dei casi, la totale indifferenza verso il dono o, nel peggiore, una reazione esageratamente negativa. Onde evitare momenti imbarazzanti e un inutile speco di denaro, vediamo quindi qualche esempio di regalo che sarebbe meglio non fare.

A Natale 2011, l’errore più grossolano che si possa commettere riguardo ai bambini è quello di scegliere qualcosa che non sia appropriato al loro genere: regalare un robot a una bambina o una bambola a un bambino sembrerebbe assurdo, eppure qualcuno riesce a farlo (specie in caso di regali riciclati). Un regalo adatto al genere sessuale è d’obbligo anche perché, nel caso in cui non dovesse piacere l’oggetto nello specifico, almeno si eviterebbe un regalo fuori luogo.

Altro errore da evitare quando si parla di regali di Natale 2011: comprare oggetti non adatti all’età del bambino in questione. Se il bimbo è ad esempio, molto piccolo, vanno evitati giocattoli composti da parti di piccole dimensioni, ma anche quelli poco colorati o troppo impegnativi rispetto alla sua età: se il giocattolo ha uno scopo educativo, è essenziale che il bambino sia attratto dal gioco (o dal libro), altrimenti non lo prenderà in considerazione. Sconsigliati anche i giochi che potrebbero causare incidenti durante il loro uso e con i quali i bambini possano farsi male.

I giochi violenti, come armi o alcuni videogiochi, andrebbero evitati sempre, ma soprattutto a Natale 2011, dove il motto “siamo tutti più buoni” dovrebbe farla da padrone. Anche se al bambino dovessero piacere, perché è curioso o attratto, non bisognerebbe cedere a questo tipo di richiesta: i giochi violenti farebbero crescere nel piccolo emozioni negative. I bambini, proprio perché piccoli e molto sensibili, dovrebbero essere tenuti alla larga da ogni forma di violenza e, in fondo, ci sono molte altre cose tra le quali scegliere: perché regalare proprio qualcosa di così inadeguato?

Riuscire a sorprendere i bambini sotto l’albero di Natale 2011 può essere davvero difficile ma, in fin dei conti, la cosa più importante da fare, al fine di comprare qualcosa di veramente gradito, è assecondare le passioni: il maschietto ama costruire trenini e da grande vorrebbe diventare capostazione? La femminuccia sogna di fare la stilista? Comprare qualcosa che vada nella direzione che preferiscono li renderà certamente felici: basterà dunque chiedere informazioni ai genitori dei piccoli o, in caso di figli propri, osservarli attentamente.

Anche gli articoli per la scuola, ad esempio, vanno scelti con cura: ogni bambino o bambina ha un supereroe, un cartone animato o uno show televisivo preferito: nel caso in cui si volesse puntare su qualcosa che raffiguri questi personaggi, attenzione a non scegliere quelli sbagliati.

Spesso i regali per i più piccoli vengono scelti con una certa superficialità, pensando che “uno valga l’altro”, ma non è così, anzi, i bambini sono coloro che sentono di più la festa e che hanno grandi aspettative a riguardo: un po’ d’impegno in più, di attenzione alle loro abitudini, donerà loro una piacevole sensazione di affetto, oltre che un nuovo gioco gradito. Del resto, è questa cosa più importante da far percepire ai bambini, soprattutto a Natale: l’amore che si prova per loro.

Fonte: New biz shop