Victoria Caroline Haltom, fotografa di San Antonio in Texas, si è ritrovata inconsapevolmente a essere testimone di una delle storie d’amore più belle del web. Qualche tempo fa professionista era stata contattata da una quarantenne per un servizio fotografico privato. Gli scatti in questione dovevano essere sexy e accattivanti perché destinati a un regalo per il marito della donna che, in più, aveva chiesto esplicitamente alla Haltom di sfruttare Photoshop per cancellare dalle immagini qualsiasi segno di cellulite, rughe o smagliature.

La fotografa ha, ovviamente, accontentato la signora, facendola apparire più bella e perfetta che mai. Gli scatti meravigliosi non sono però piaciuti al marito che, a sorpresa, ha inviato una mail alla professionista spiegando le ragioni del suo disappunto:

“Ciao Victoria, ho ricevuto l’album con le foto di mia moglie. Non pensare che io sia arrabbiato con te, ma ho alcune riflessioni da farti. Io e mia moglie stiamo insieme da quando avevamo 18 anni e abbiamo due bellissimi bambini. So che lei ha fatto queste foto per me. Lei a volte si lamenta pensando che non la consideri più sexy e che non mi darebbe nessuna colpa se mi trovassi una donna più giovane. Quando ho aperto l’album, però, il mio cuore è affondato. Sono certamente belle immagini realizzate da una professionista di talento. Ma quella lì non è mia moglie! Hai cancellato ogni suo difetto: sono sicuro che è ciò che lei ti ha chiesto, ma tutto questo non rappresenta la nostra vita“.

Una vera e propria dichiarazione d’amore in cui l’uomo, a cuore aperto, ha così evidenziato quanto ami sua moglie così com’è, con tutti quei segni del tempo che la contraddistinguono:

“Quando hai cancellato le sue smagliature, hai fatto sparire la documentazione dei miei figli. Quando hai eliminato le sue rughe, hai portato via oltre vent’anni di risate e preoccupazioni. Quando hai fatto sparire la cellulite, hai portato via il suo amore per la cucina e tutte le cose buone che abbiamo mangiato negli anni. Non sto dicendo questo per farti sentire in colpa, tu stavi solamente facendo il tuo lavoro. Ti scrivo invece per ringraziarti. Guardando queste foto ho capito quanto, in tutta onestà, non dica a mia moglie quanto la ami e la adori per come è“.

Parole che fanno sciogliere il cuore, fino ad arrivare alla promessa d’amore finale che tutte le donne vorrebbero sentirsi dire:

Intendo celebrarla in tutta la sua imperfezione. Grazie per il promemoria”.