Pasqua 2017 si celebra quest’anno il 16 aprile, con la primavera ormai entrata ma ancora non del tutto stabilizzata per quanto riguarda le temperature, per questo motivo decidere come vestirsi seguendo le tendenze della moda primavera estate potrebbe richiedere qualche riflessione in più del solito, vittime come si potrebbe essere di cambi meteorologici repentini.

La vestizione a cipolla è quindi l’ideale, perché se si decide di indossare un abito o una camicia a maniche corte è bene non dimenticare uno spolverino in tinta o un cardigan in cotone pesante.

I colori più congeniali per vestirsi a Pasqua 2017 della moda primavera estate sono quelli vitaminici e pastello, i più gettonati quest’anno, accompagnati da fantasie floreali e stampe animalier. Gli abitini sono i più gettonati, ma è perfetto anche l’abbinamento gonna-camicia o un pantalone con una t-shirt, scegliendo scarpe basse o con il tacco a seconda delle preferenze personali.

Se il pranzo di Pasqua è a casa, in compagnia della propria famiglia, si può optare per un look più comodo e informale, preferendo le sneakers allo stiletto. Ecco, allora qualche consiglio su come vestirsi a Pasqua 2017.

Galleria di immagini: Pasqua 2017, come vestirsi, foto e prezzi

  • Abiti: Gucci propone un abito chemisier in crêpe de chine e seta con la nuova stampa Flora Snake e finiture con dettaglio Web sui polsini. La parte frontale presenta un dettaglio ruche sulla paramontura e un fiocco annodato. La stampa Flora Snake abbina insetti e il caratteristico motivo serpente con il nuovo elemento floreale. È lungo e senza maniche l’abito Fendi realizzato in leggero taffetà di cotone blu elettrico. La gonna ampia a pieghe è decorata con dettagli cut-out in tulle, motivi ondulati e fascia verde acqua al fondo. Corto in tessuto felpato l’abito di H&M con volant davanti. Maniche lunghe, polsini e bordo inferiore in maglina.
  • Pantaloni: i pantaloni bianchi, lunghi e morbidi, di Zara possono essere abbinati con l’abito corto con collo chemisier e volume oversize e con maniche al gomito con apertura pronunciata. Ha vita regolare il pantalone in cotone stretch di Stefanel, lungo alla caviglia con risvolto, da abbinare a una t-shirt in jersey di cotone e un capospalla in maglia a tinta unita arancione, caratterizzato dall’interno in contrasto di colore rosa. Max Mara, invece, propone una tuta in viscosa crêpe, con scollatura a V e pannelli laterali drappeggiati da annodare in vita; i pantaloni carrot fit dal volume morbido.
  • Gonne: ha stampa floreale ispirata alla tappezzeria anni ’70 la gonna midi Sportmax dalla linea sobria e la vestibilità impeccabile, da indossare con la felpa che combina il carattere active al dettaglio delle maniche a contrasto. Piccole borchie in metallo per la blusa di Michael Kors, annodata al collo in chiffon trasparente. Si abbina alla gonna coordinata, una versione moderna del modello a spacchi multipli, in fluido chiffon è rifinita con borchie metalliche dal mood metropolitano. Arriva al ginocchio la gonna Moschino allacciata come un pareo, che deve la sua originalità alla stampa vivacissima che mescola i fiori all’animalier.