La pelle grassa può essere un vero e proprio supplizio per la bellezza e la salute del viso. Chi ne soffre vedrà aumentare il problema in estate: la pelle apparirà visibilmente più lucida e, apparentemente, sporca.

Solitamente, chi ha a che vedere con una pelle grassa, ha anche altri problemi legati alla cute del viso, come foruncoli e punti neri. Di fronte alle imperfezioni o alla lucidità della pelle si tenderà a truccarsi o a lavarsi molto: meglio non aggredire la pelle né con un make-up inadeguato né con troppi lavaggi perché, troppo trucco per coprire o troppi lavaggi non aiutano affatto, anzi, rischiano di mettere a serio rischio bellezza, salute ed estetica.

Le modalità per cercare di diminuire l’effetto lucido e grasso della pelle passano sia dall’interno che dall’esterno del corpo. In primo luogo, è opportuno variare la dieta quotidiana, specie con l’arrivo del caldo estivo, pertanto bisogna evitare gli zuccheri, l’alcol, il cibo dei fast food e i grassi animali. Meglio optare per carni bianche, cereali, frutta, verdura e pesce, mentre è sempre bene bere molta acqua.

Il trucco ricco di alcol non farà altro che essiccare la pelle: se troppo secca, la pelle tenderà a diventare più grassa; la stessa cosa vale per prodotti troppo oleosi, che contribuiranno a rendere più grassa e lucida la pelle. Pertanto, è meglio utilizzare make-up a base d’acqua e creme idratanti: se la pelle è sufficientemente idratata, non produrrà grasso in eccesso. In particolare, sarebbe bene utilizzare il fondotinta oil-free. Tuttavia, se si soffre di pelle grassa, sarebbe opportuno evitare il make-up o utilizzarlo con moderazione, proprio perché va a occludere i pori e a esasperare il problema.

Inoltre, mai andare a dormire ancora truccate: bisogna struccarsi con molta cura, usando preferibilmente un detergente senza alcol e un tonico che possa svolgere una funzione astringente.

Lavarsi il {#viso} è importante, ma non deve essere fatto né troppe volte al giorno né troppo poco: bisogna utilizzare prodotti poco aggressivi, meglio se d’erboristeria e non industriali come lozioni a base di bergamotto, rosmarino, lavanda, eucalipto e menta. Ogni tanto si può optare per lo scrub e, una volta a settimana, aprire i pori con il getto di vapore, in modo da purificarli dal profondo. Dopo questo trattamento, bisogna applicare una crema esfoliante.

Una volta in spiaggia, sono preferibili creme abbronzanti non grasse. Se si soffre di punti neri e foruncoli, allora bisognerà utilizzare prodotti specifici per il problema, meglio se battericidi.

Fonte: Our Vanity