Negli ultimi anni il fai da te è più che mai entrato a far parte della vita di molte famiglie: questo permette non solo di risparmiare economicamente ma anche di riciclare del materiale e dare sfogo alla creatività.

Questo infatti può essere messo in atto in ogni ambiente casalingo, dalle camere da letto al salotto fino alla cucina dando un proprio tocco personale al tutto. Ma come si fa a personalizzare le decorazioni di casa propria? Una valida opzione arriva dai pennelli per tessuti.

Grazie a questi, infatti, si potranno realizzare i disegni più disparati da quelli più originali, precisi e minuziosi, fino a quelli più semplici e minimal e il tutto può essere fatto anche insieme ai propri bambini così che anche loro possano divertirsi e sbizzarrire la fantasia.

Per questo motivo ecco 10 idee di come utilizzare i pennarelli per tessuti in alcune decorazioni sparse per casa.

Strofinacci

Tra gli esempi più lampanti in cui possono essere utilizzati i pennarelli per tessuti ci sono gli strofinacci da cucina. Per farlo basta munirsi di un modello monocolore, meglio se bianco e dare sfogo alla fantasia.

La prima idea è delle più semplici e prevede il disegno a mano libera. Fare dei cuoricini è una delle prime che balza alla mente, specie per le inguaribili romantiche. Una volta munitisi di uno strofinaccio bianco basterà stenderlo sul tavolo con un pezzo di cartone per fare da base e non macchiare. A questo punto non resta altro che iniziare a disegnare e colorare cuori di tutte le dimensioni fino a quando non si è soddisfatti. Dopodiché basterà lasciarlo asciugare bene e dargli una lavata in lavatrice.

La seconda idea per avere uno strofinaccio originale è decorarlo con le forme geometriche. Per i più precisi si possono disegnare triangoli e per farlo basterà disegnare la base con matita e righello e poi riempire i vari triangolini – posti in fila uno di fianco all’altro – con uno o più pennarelli colorati, nei toni del rosa piuttosto che del verde, del rosso o del grigio.

Presine di stoffa

Per rendere unica la cucina basta decorare le presine di stoffa. Ottime anche come simpatico regalo per le amiche anche in questo caso per personalizzarle ci vuole poco. Una volta munitisi di un paio di presine – ad esempio in bianco, ma sarà perfetto anche in rosso o in blu – si possono iniziare a disegnare dei simpatici pois del colore preferito su entrambe i lati.

Runner

I pennarelli per tessuti possono essere anche utilizzati per i runner posti al centro dei tavoli.

Per la cucina, per esempio, ci si può munire di un runner bianco e iniziare a disegnare sopra le varie posate aiutandosi con degli stencil o stampando delle sagome dal computer per poi disegnarle sul runner con la matita e colorarle con i pennarelli. Per un tocco decisamente chic si può optare per dei pennarelli dorati con un finish brillante o metallizzato.

Nella sala, invece, il runner può diventare più elegante che mai: sempre partendo da un modello bianco si possono disegnare dei gambi con delle foglie stilizzate, nelle due estremità del runner andando verso il centro. Crearlo è semplice: basterà sempre disegnare la base con una matita – così da cancellare eventuali errori – e poi ricalcare con dei pennarelli nelle tonalità del verde

Tovaglioli di stoffa

Un’altra idea per utilizzare dei pennarelli per tessuti arriva ancora dalla cucina e questa volta vede i classici tovaglioli di stoffa. In questo caso per un finish decisamente classico si possono prendere come base dei tovaglioli bianchi e, aiutandosi con dello scotch di carta, fare delle righe in verticale sul tovagliolo, iniziando a colorare negli spazi. Una volta asciutto basterà rimuovere lo scotch e dargli una lavata in lavatrice.

Cuscini

La propria creatività tocca il suo apice quando si parla di cuscini: questo perché è importante che si abbinino perfettamente con l’ambiente, specialmente in salotto, dato che deve in qualche modo risaltare sul divano. Se questo è delle tonalità del blu notte risulterà perfetta una fodera bianca e, aiutandosi sempre con dello scotch di carta messo in orizzontale sulla fodera, iniziare a disegnare negli spazi una base con una matita facendo un motivo a zig zag da ricalcare poi con il pennarello, che in questo caso può essere in una o più tonalità di blu alternate tra loro. Una volta asciugato il tutto basterà togliere lo scotch e metterlo in lavatrice.

Una seconda idea ben più semplice per una camera da letto può essere quella di disegnare delle foglie stilizzate a piacere su tutta la superficie della fodera: questa potrà essere verde se la camera è di quel tono, piuttosto che marroncina o nei toni del rosa antico. In questi casi basterà munirsi di un pennarello per tessuti bianco e sbizzarrirsi disegnando a piacere le foglie su entrambe i lati della fodera o limitarsi solamente a una.

Tende

Specialmente per la camera dei bambini ci si può sbizzarrire colorando delle tende per dare un po’ di allegria all’ambiente. Se questa viene condivisa da un maschietto e una femminuccia bisognerà optare per qualcosa che possa andare bene per entrambi: quindi no a macchinine o grandi cuori rosa ma sì, invece, a grandi pois.

Un’idea perfetta può essere quella di disegnare dei pois tutti colorati partendo dal basso della tenda con un diametro abbastanza grande per poi rimpicciolirsi man mano che si arriva a metà della stessa. Dipingerla interamente potrebbe risultare troppo pesante, per questo motivo potrebbe bastare arrivare solo a metà. Il gioco poi lo fanno i colori che più accesi sono, più allegria porteranno alla stanza.

Se però non si vuole optare per dei pois tutti colorati si può scegliere di farli della tonalità dei propri mobili: se questi saranno sui toni del verde allora si potrà fare dei pois con una scala di colori che va da quello più scuro a quello più chiaro, quasi bianco così da fondersi con la tenda stessa.

Copripiumino

Un’altra idea decisamente originale per utilizzare dei pennarelli per tessuti è per il copripiumino. Per rimanere in tema con le tende e con le presine da cucina, specie per chi è alle prime armi, si può decidere di colorare il proprio copripiumino con una fantasia a pois. In questo caso, però, è essenziale essere più precisi: questo perché i pois devono risultare incrociati quasi come degli scacchi e per farlo si possono creare delle righe base con una matita nelle quali poi si inizieranno a disegnare anche dei pois. Una volta terminato questo lavoro si dovrà scegliere il colore e questo può dipendere anche dalle tonalità stesse della camera – che, come per le tende, era nei toni del verde – oppure per dare più colore al tutto si possono utilizzare dei pennarelli di tonalità diverse.