Delle perdite di sangue durante una gravidanza non sono mai da sottovalutare. Infatti, queste possono essere sintomo di infezioni come l’herpes, l’inizio di un aborto spontaneo, il distacco della placenta, la rottura dell’utero o una gravidanza molare, condizione molto rara ma possibile.

Durante i mesi iniziali della gravidanza, bisogna fare molta attenzione alle perdite di sangue e contattare subito il ginecologo. A volte, però, può trattarsi di semplici perdite d’impianto del tutto normali. In fase avanzata di gravidanza, invece, le perdite di sangue potrebbero indicare un parto anticipato o essere sintomo di una placenta previa.

Galleria di immagini: Donne Vip incinta: tutte le copertine da ricordare