Piante da appartamento, creature vive che hanno bisogno di cure per prosperare in salute, che le usiate come complemento d’arredo o che vogliate sfruttare il vostro pollice verde. Quindi, scegliete le piante da appartamento che vi piacciono e trattatele seguendo le regole di giardinaggio più vicine alle vostre esigenze, ma anche secondo le esigenze di ciascuna pianta, affinché ognuna non risenta di eventuali carenze. Seguite i nostri consigli per il vostro verde casalingo e Attenetevi agli importanti punti base: location e luce, acqua, temperatura dell’ambiente, qualità del terreno.

Le regole generali

Ricordate che tutte le piante d’appartamento hanno bisogno di una regolare pulizia. La polvere, infatti, impedisce il passaggio della luce.

Per la temperatura, cercate di non riscaldare troppo la vostra casa e non mettete le piante accanto ai caloriferi, altrimenti rischiano di seccarsi. Per una temperatura idonea, dotatevi di un riscaldamento con termostato regolatore. Se tenete il riscaldamento a più di 20° in inverno, umidificate le piante con un vaporizzatore, in particolare sul rovescio delle foglie. Se l’ambiente non è abbastanza umido, le piante crescono più lentamente, il bordo delle foglie diventa nero e le foglie stesse tendono a ingiallire e cadere.

La frequenza dell’innaffiatura va regolata in base al tasso di umidità nell’aria, alla temperatura dell’ambiente e in base alla qualità del vaso contenitore. Infatti, rispetto ai vasi di plastica, i vasi in terracotta trattengono l’acqua più a lungo, quindi aspettate sempre che la terracotta sia completamente asciutta e poi innaffiate. Prima di innaffiare aspettate, quindi, che la terra nel vaso sia asciutta.

I consigli

  • Importantissima una location stabile, le piante soffrono di eventuali spostamenti. Ricordate che gli spostamenti frequenti potrebbero danneggiare foglie e fiori. Per le operazioni di pulizia, spostatele per il tempo necessario e rimettetele subito dopo al loro posto.
  • Le piante da appartamento hanno bisogno di luce, ma non dell’illuminazione diretta dal sole, in particolare nelle ore più calde e durante l’estate. Disponetele, quindi, nelle zone più luminose della casa, vicino alle finestre, per un’illuminazione ottimale. Al calore del sole le foglie rischiano di bruciarsi. Se dovesse capitare, eliminate le foglie morte. Le piante che mancano di luce presentano foglie gialle e steli protratti verso l’alto.
  • L’acqua va utilizzata in base alle esigenze di ogni pianta. In genere, le piante non vanno innaffiate spesso e preferiscono acqua di rubinetto a temperatura ambiente. È consigliabile riempire l’innaffiatoio al mattino per innaffiare la sera o riempirlo la sera precedente per innaffiare il mattino successivo in modo che il calcare di norma presente nell’acqua possa depositarsi sul fondo. Ad evitare ristagni nel sottovaso, utilizzate la quantità d’acqua necessaria, una pianta che riceve troppa acqua presenta le foglie gialle e avvizzite che vanno delicatamente rimosse. Se la pianta ha bisogno di acqua mettetela con il vaso in una bacinella piena d’acqua; se invece è troppo umida, toglietela dal vaso, lasciate asciugare la terra e piantatela in un altro vaso.
  • Ogni pianta ha le sue esigenze, perciò il terreno deve essere adeguato alle esigenze di ogni singola pianta. Se avete in casa varie specie, scegliete un terreno specifico per ognuna. Tenete presente che le piante da appartamento più comuni, di origine tropicale, hanno bisogno di terreni speciali, ricchi di sostanze organiche e inorganiche, le piante aromatiche di terriccio che aiuti a drenare bene l’acqua senza ammassarsi attorno alle radici, mentre gli ortaggi hanno bisogno di terricci ricchi di sostanze organiche.
  • Il rinvaso: un’operazione da fare in primavera, la stagione più adatta al rinvaso, solo se le radici della pianta sono molto sviluppate e se la pianta non fiorisce abbastanza o cresce troppo lentamente. Si ricorda che il rinvaso va effettuato secondo il ritmo di crescita della pianta per favorirne uno sviluppo il più possibile equilibrato. Scegliete un vaso un po’ più grande ed aggiungetevi il terriccio adatto.