Si chiamerà Planet Melancholia il nuovo film di Lars Von Trier, e le riprese inizieranno non prima della prossima estate, in Germania e in Svezia. Dopo il discusso e controverso “Antichrist”, il regista, con questa pellicola, si catapulta nel genere catastrofico, da sempre caro a Hollywood, ma che questa volta non vedrà la presenza di mostri, alieni o esseri strani. Infatti, Planet Melancholia già dal titolo, sarà malinconico e soprattutto romantico.

Infatti si tratta di un dramma psicologico, in cui si viene a scoprire che uno strano pianeta gira intorno alla Terra e ne minaccia la sua integrità. Lars Von Trier, oltre che il regista, di “Planet Melancholia” è anche lo sceneggiatore, mentre la produzione è stata affidata a Meta Louise Foldager e Louise Vesth della Zentropa e il budget del film sarà di circa sette milioni di dollari.

Il nuovo progetto del regista danese verrà girato con riprese a mano, alternerà immagini spettacolari con momenti di assoluto romanticismo e soprattutto non ci sarà un lieto fine. Nessuna novità, invece, per un nuovo capitolo che dovrebbe completare la trilogia che Von Trier ha dedicato agli Stati Uniti, aperta con “Dogville” e seguita da “Manderlay“.

Con questo film il regista e soprattutto il suo socio e produttore Aalbaek Jensen vogliono puntare alto, addirittura al festival di Cannes. Staremo a vedere, nel frattempo Von Trier si preparerà presto per il primo ciak.