In ogni menu del pranzo di Pasqua, i primi piatti sono considerati tra le portate più importanti. Siano essi legati alla tradizione o più creativi e moderni devono essere bilanciati nei sapori e ben integrati con le altre portate. Tipici primi piatti del nostro paese sono le paste ripiene come ravioli e tortelli, quelle al forno, le lasagne sia di carne che di verdura nonché i più leggeri risotti.

Vengono spesso utilizzate per la realizzazione di queste pietanze le verdure di stagione come spinaci novelli, carciofi, piselli e asparagi. Anche la carne, in particolare quella di agnello e il pesce sono impiegate per confezionare ottimi e gustosi primi piatti. Di seguito tre idee facili di primi piatti da realizzare a Pasqua per stupire gli ospiti.

Galleria di immagini: Pranzo di Pasqua, primi piatti

Ravioli verdi di ricotta

In un mixer frullate finemente 100 g di noci. Lavorate 500 g di ricotta di pecora con un filo d’olio extravergine, 50 g di parmigiano grattugiato, sale e pepe. Aggiungete le noci tritate mescolate e ponete a riposare in frigo. Su una spianatoia versate 300 g di farina a fontana. Fate un buco nel mezzo ed aggiungete 3 uova, un cucchiaino di sale e 100 g di spinaci lessati in poca acqua, ben strizzati e tritati finemente. Iniziate a impastare prima usando una forchetta e poi con le mani fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica. Formate una palla e fate riposare in frigo per un’ora. Riprendete quindi la pasta e stendetela in una sfoglia sottile. Tagliate delle strisce larghe 5 cm e ditribuite sopra la farcia alla ricotta aiutandovi con un cucchiaino. Ricoprite con un’altra striscia di pasta e sigillate attorno al ripieno dando la forma di raviolo. Cuocete la pasta ripiena in abbondante acqua salata fino a quando non saliranno in superficie. Servite con burro fuso, qualche fogliolina di salvia e parmigiano grattuggiato.

Risotto con asparagi

In un tegame largo fate imbiondire in un paio di cucchiai di olio extravergine due scaloni finemente tritati. Aggiungete quindi 200 g di asparagi puliti tagliati a rondelle fino alla punta e 100 g di piselli freschi sgranati. Fate cuocere a fuoco vivo mescolando spesso aggiustate di sale coprite con un mestolo di brodo e continuate la cottura per dieci minuti. Togliete quindi le punte degli asparagi e tenetele da parte. Sgusciate 100g di gamberoni, passateli sotto l’acqua corrente e dividete la polpa in due. Unite i crostacei al sugo di verdura e 300 g di riso Carnaroli mescolate fino a che i chicchi non saranno tostati. Bagnate con un bicchiere di vino bianco secco e fate sfumare. Aggiungete una bustina di zafferano e coprite con del brodo vegetale. Cuocete il risotto a fuoco dolce mescolando di tanto in tanto fino a cottura. Fate riposare prima di servire decorandolo con le punte di asparagi salvate in precedenza.

Lasagna con ragù di agnello

Tagliate a piccolissimi pezzetti 700 g di polpa di agnello disossata. Riunitela in una terrina e conditela con un trito di aromi misti e un filo di olio extravergine. Coprite e fate marinare per un paio d’ore. Fate rosolare in poco olio un soffritto preparato con una cipolla, due carote e un gambo di sedano. Aggiungete quindi la carne marinata e fatela rosolare per alcuni minuti. Sfumate con un bicchiere di vino rosso. Unite 200 g di pomodori pelati tagliati a pezzetti coprite con del brodo e fate cuocere per un’ora. Quando il ragù sara’ pronto unitelo a 700 g di besciamella. Tagliate a dadini 300 g di mozzarella o di provola. Ungete una pirofila da lasagna e stendete sulla base due o tre sfoglie di pasta fresca all’uovo. Coprite con un terzo della besciamella e ragù e con un terzo di formaggio. Ricoprite con altra pasta all’uovo e continuate così a formare gli strati fino a finire gli ingredienti. Cospargete la superficie di abbondante pecorino e infornate per 30 minuti a 200 gradi. Fate riposare prima di servire.