Il 25 luglio 1984 – ricorre quindi il trentennale di questo evento – Svetlana Evgen’evna Savickaja, astronauta russa, fu la prima donna a compiere attività extraveicolare (cioè ad uscire fuori dalla navicella spaziale).

La passeggiata fuori dal Sojuz T-12 avvenne durante la sua seconda missione nello spazio e durò circa tre ore e mezzo. Durante la prima missione, a bordo del Sojuz T-7, conquistò anche l’ambito primato di essere la seconda donna in assoluto ad andare nello spazio, dopo lo storico volo della connazionale Valentina Vladimirovna Tereskova, avvenuto ben 19 anni prima.

La Savickaja è attualmente membro della Duma di Stato.