La gravidanza non è una malattia, ma sottovalutare il bisogno di relax e riposo è un errore che può costare il benessere di madre e feto. Un nuovo studio svedese fa chiarezza sulle necessità e dispendio di energie di una donna incinta, invitando le future mamme a rallentare i ritmi.

Mai sottovalutare il bisogno di relax in gravidanza, periodo delicato e caratterizzato da importanti variazioni del sistema metabolico: il dispendio di calorie è potenziato nel corso della gestazione, quindi una futura mamma non dovrebbe eccedere nell’attività fisica e risparmiare energie.

La ricerca, condotta da un team di studiosi dell’Università di Lund, in Svezia, e pubblicata sull’European Journal of Clinical Nutrition, non deve essere fraintesa: troppa sedentarietà non è benefica per l’organismo neanche in gravidanza, tuttavia lo stile di vita deve in ogni caso essere differente da quello che caratterizza un altro periodo della vita per compensare il metabolismo già accelerato.

Lo studio svedese ha voluto scandagliare le abitudini delle future mamme locali, per verificare effettivamente come cambia lo stile di vita in gravidanza e con quanta attenzione le donne alternano attività fisica al riposo. Per fare ciò sono state monitorate 18 donne al terzo mese di gestazione, confrontando i dati con quelli di 21 donne non in attesa.

Secondo la ricerca l’atteggiamento comune in gravidanza è quello di allentare i ritmi, anche in assenza di problematiche particolari che impongono riposo forzato. Sarebbe quindi una reazione naturale quella di moderare l’attività fisica e il consumo di energie durante la gestazione, una sorta di meccanismo di autodifesa innato.

Entrando più nel dettaglio dello studio, le future mamme intervistate hanno ammesso di trascorrere circa 92 minuti in più al giorno sedute, se non perfino sdraiate o nel sonno: non dimentichiamo che la sonnolenza è uno dei disturbi tipici del primo trimestre di gravidanza. Le stesse donne hanno affermato di aver ridotto di 73 minuti il periodo giornaliero trascorso in piedi, e di 21 minuti il tempo impiegato per salire e scendere le scale.

Un moderato riposo è quindi importante durante tutta la gestazione, fermo restando che fare movimento – evitando alcuni sport troppo pericolosi e preferendo attività più dolci – così come cercare di mangiare regolarmente senza tuttavia accumulare troppo peso nel corso dei nove mesi, rappresentano le linee guida basilari per una gravidanza serena e in salute.

Fonte: Nature