Sam Sparro, dopo 4 anni di silenzio, ritorna con il nuovo album dal titolo “Return to Paradise” in uscita il 28 maggio. Anticipato dai due singoli “Happiness” e “I Wish I Never Met You”, brano in questi giorni in uscita radiofonica, si pone l’obiettivo di bissare l’enorme successo di “Black & Gold” che l’ha fatto conoscere a tutto il mondo, dove si caratterizzava per uno stile a metà tra swing anni ’50 e pop melodioso. Ricordiamo inoltre che questo singolo venne anche utilizzato all’interno del film “Saranno Famosi” del 2009, dove una bella e brava Kherington Payne, attrice e ballerina americana protagonista del film, si muoveva seducente sul ritmo della canzone.

Galleria di immagini: Sam Sparro

Sam Sparro, australiano e apertamente gay, con il nuovo album racconta la visione personale dell’ultimo anno sulla Terra, seguendo quelle che sono le profezie Maya sulla fine del mondo. Lo stile è altalenante: si passa dal classico pop danzereccio che l’ha reso così popolare a uno stile più intenso e melodico, dove è solo la sua voce a catturare l’attenzione.

Dopo un successo così travolgente come quello che l’ha visto protagonista 4 anni fa, ovviamente adesso ci si aspetta molto dal cantante e produttore australiano. In bilico tra uno stile che ricorda i cantanti americani degli anni ’70, anche per il nuovo look che vede protagonista nei suoi ultimi due video un baffetto, e un modo di esibirsi live che ricorda vagamente cantanti più esperte di lui come possono essere una Roisin Murphy o Allison dei Goldfrapp, Sam Sparro appare però più appesantito e nostalgico. Che il suo nuovo album rischi di seguire questo andamento?

Le recensioni si spostano a metà tra chi si muove a favore di un lavoro ben pubblicizzato e che segue una rotta nuova e chi, invece, si definisce titubante su un probabile successo dato un così grande passato sulle spalle. In effetti, il primo singolo è apparso ai molti un po’ sottotono e non in grado di bissare il successo passato o tantomeno trascinare l’intero album. Per il secondo singolo, invece, già i commenti si fanno più positivi: la voce del bel cantante australiano spicca ed è capace di rimanere in testa. Non ci resta che attendere pazienti l’uscita dell’intero album per esprimere un giudizio a tutto tondo.

Fonte: Concerti Online