A San Valentino sono tanti gli innamorati e le innamorate che si apprestano a fare i propri regali alla persona che sta loro accanto. Quando si è in coppia stabile è tutto più facile: si conosce bene l’amato e non si rischia di incorrere in errori, ma quando ci si è lasciati è altrettanto facile scegliere dei regali per vendetta, in particolare per l’automobile del proprio amato.

Gli uomini, per tradizione, sono maniaci delle auto e una delle tendenze di quest’anno è fare dei regali sgradevoli automobilistici all’ex per vendetta a San Valentino. Uno scherzo divertente, se lui sa che la propria ex è facoltosa e magari farebbe di tutto per riconquistarlo, è raccontare di avergli regalato una macchina importante come una Aston Martin e poi il 14 febbraio recapitargli un modellino.

Ma ci sono anche tanti regali potenzialmente odiosi da fare, come sottolinea l’indagine condotta da Facile.it. Il regalo per un San Valentino di vendetta preferito dalle intervistate è l’autoradio che trasmette esclusivamente musica neomelodica, giusto per farlo impazzire nel traffico al suono di {#Gigi D’Alessio}. Tra gli altri doni potenzialmente detestabili ci sono i sedili urticanti, le cinture di sicurezza che macchiano i vestiti, l’Arbre Magique all’aglio, adattissimo se lui ha un’altra, e un navigatore con la voce dell’onorevole Daniela Santanché.

Nel film “Sirene”, il personaggio interpretato da Cher affermava che un’auto è più fedele di un uomo e rappresenta la libertà: sulla scorta di questo pensiero, ecco che molte hanno desiderato un dono, ideale, per la propria auto. La maggioranza si regalerebbe un pilota automatico (e a quante non piacerebbe una macchina che parcheggia da sola?), un pass per parcheggiare ovunque, un paio di ali come per la Batmobile, cinture di sicurezza griffate magari da Louis Vuitton, una polizza assicurativa deluxe e dei sedili massaggianti.

Fonte: Ansa.