Anche se si è superata l’età dell’adolescenza e anche se si è passata la fatidica soglia della mezza età, San Valentino resta sempre una festa simbolo dell’amore di coppia che non deve essere messa nel dimenticatoio. L’unica differenza rispetto al passato, è che ci sono altre forme per celebrarla e non necessariamente il corteggiamento verso la propria metà passa attraverso scatole di cioccolatini succulenti o cenette a lume di candela vestiti da Bonnie e Clyde.

Pertanto anche i regali o le consuetudini in questa festa dell’amore e della coppia possono cambiare col passare del tempo e con il rafforzarsi della relazione, facendo sì che San Valentino sia una ricorrenza speciale che stimola un nuovo tipo di corteggiamento.

=> Scopri come festeggiare da single il San Valentino

Come festeggiare questo evento se si sta insieme a una persona da diversi anni? Fermo restando che un mazzo di fiori fa sempre piacere e una bottiglia di vino buono a tavola è sempre gradita, i regali che si apprezzano maggiormente non si acquistano con i soldi ma si creano dal cuore: ascoltare attentamente la propria “lei” o il proprio “lui” potrebbe essere molto piacevole, soprattutto se insieme si riescono a ricreare i sogni del passato.

=> Scopri l’aperitivo per San Valentino

In sostanza, si tratta di mettere sul piano dell’emozione e della sensazione il festeggiamento di San Valentino. Se un tempo si diceva “Mi comporterò bene”, il 14 febbraio è l’occasione giusta per usare le parole per ricreare l’atmosfera dell’amore attraverso l’empatia.

Del resto è quello che suggeriscono anche i terapeuti di coppia, quando dicono che sviluppare l’empatia verso il proprio partner è il modo migliore per farlo sentire bene anche senza regali costosi (sempre benvenuti, s’intende) e anche senza cene a due nei ristoranti più chic. Naturalmente anche i casi opposti sono da evitare: sdraiarsi sul divano con le calze bianche corte e le infradito o mettersi a tavola coi bigodini in testa e il golf macchiato non è esattamente il modo migliore per festeggiare l’amore.

=> Scopri le spa per San Valentino

«Mostrare solidarietà o incoraggiamento quando lei (o lui) è ansiosa, è il modo migliore per farsi sentire partecipi e vicini. Fermo restando che questo atteggiamento andrebbe sviluppato sempre, San Valentino o le ricorrenze più importanti sono i momenti migliori per iniziare a percorrere questa strada. Importante è anche fare domande dimostrando interesse verso l’altro, senza paura delle risposte che ne potrebbero scaturire».

Fonte: Your Tango