Vai allo speciale Sanremo 2011.

Davvero un successo la prima serata del Festival di Sanremo, come vi abbiamo già accennato, con quasi undici milioni di telespettatori sintonizzati su Rai Uno. Se gli ascolti hanno spiccato subito il volo, chi non ha convinto pienamente è Antonella Clerici.

Forse paralizzata dall’enorme responsabilità dell’evento e dalla paura tipica di ogni debutto, la bionda conduttrice non ha saputo tirare fuori la sua verve scoppiettante e la simpatia naturale dimostrata in programmi come “La Prova del Cuoco” e “Ti Lascio Una Canzone”. Asciutta, sbrigativa e, diciamolo, un pochino piatta, ha maneggiato la lunga diretta canora con mestiere ma senza brio.

Galleria di immagini: Abiti di Antonella Clerici a Sanremo

Non è un caso, probabilmente, se l’apertura della kermese è stata affidata non a lei, ma ai due mattatori Paolo Bonolis e Luca Laurenti che, in un trionfo di battute e doppi sensi, hanno strappato le uniche risate vere della serata. La valanga umoristica del conduttore romano e della sua spalla storica, sembra abbiano sepolto la bionda Antonellina.

Critiche o no, lei si dichiara soddisfatta del risultato, anche se sa che le vittorie da ottenere sul fronte Sanremo sono ancora molte, tutte da raggiungere in questi pochi giorni:

Sono molto felice, ma siamo solo all’inizio, c’è ancora tanto da fare. Era una grande scommessa e lo è tuttora. Abbiamo puntato molto sui giovani e su canzoni non propriamente sanremesi. Abbiamo cercato di condurre con semplicità, amo la conduzione sobria, anche per rispettare i tempi e avere un ritmo incalzante.

Speriamo stasera si liberi di qualche fardello di troppo. E, magari, anche di tutti quei lustrini firmati Gai Mattiolo che poco valorizzano e si addicono alle sue forme burrose. Non ci aspettiamo certo si metta a saltellare sulle note de “Le Tagliatelle di Nonna Pina”, ma qualche scintilla in più, da una brava come lei, non possiamo non pretenderla.