Sanremo 2013 è finito e archiviato. Ma non tutto è andato come ci si aspettava. È innegabile che molto sia cambiato nella struttura del festival e Luciana Littizzetto ha provveduto a svecchiare molti cliché, ma come spesso accade negli ultimi anni c’è una discrepanza tra la Rete e quello che accade sul palco. Il Web ha sicuramente gradito il vincitore Marco Mengoni, così come il finalista Elio e le Storie Tese, ma con alcuni distinguo.

=>Scopri Marco Mengoni vincitore di Sanremo 2013

Galleria di immagini: Marco Mengoni a Sanremo 2013

Oltre a Marco Mengoni e Elio e le Storie Tese, tra le preferenze del Web a Sanremo spicca anche Chiara Galiazzo, per niente entrata nella rosa dei tre finalisti, ma sicuramente una concorrente di valore. La vincitrice di quest’anno di X-Factor ha dimostrato di saper stare in scena, nonostante il palco dell’Ariston possa spaventare una ragazza che come lei è un’esordiente nel campo.

Gli Elio e le Storie Tese sono stati primi in classifica nel sondaggio online del Corriere della Sera, ma probabilmente l’Italia e Sanremo hanno bisogno di qualcosa di più “istituzionale”: è la stessa ragione per cui anni fa La Terra dei Cachi si piazzò seconda. La Canzone Mononota è stata una geniale presa in giro della canzone tradizionale, che sfrutta il punto di forza del gruppo, ossia l’innegabile bravura tecnica e la capacità di improvvisare uno spettacolo che faccia anche sorridere.

=> Scopri la vittoria di Antonio maggio a Sanremo

La vittoria di Marco Mengoni, sancita anche sul Web, non è in realtà nulla di nuovo e si inserisce in una tendenza che vuole premiare i concorrenti dei talent anche a Sanremo. Il peso della Rete comunque si fa sentire: nonostante delle piccole discrepanze, ciò che accade in Rete riflette il televoto. E anche se in Italia Internet è meno diffuso che nel resto d’Europa, probabilmente il gap tra Web e televoto col tempo si affievolirà sempre di più.

Fonte: Il Sussidiario.