I semi di girasole hanno delle proprietà curative e dimagranti. Non bisogna, infatti, badare alle apparenze: saranno anche piccoli, ma sono molto ricchi dal punto di vista nutrizionale e veramente preziosi per la salute, oltre che degli alleati per chi ha deciso di mettersi a dieta. A scoprirlo e sottolinearlo una serie di ricerche degli ultimi anni, che hanno puntato i riflettori proprio su questi semini, che prima non venivano nemmeno presi in considerazione. Ecco cosa significa portare i semi di girasole sulle proprie tavole (in aggiunta a insalate o a piatti di cereali, ma anche come ingrediente per ricette salate).

Contengono acidi grassi, come l’acido folico che è particolarmente indicato per le donne in gravidanza dato che aiuta il corretto sviluppo del nascituro. C’è inoltre l’acido linoleico, che non solo aiuta ad aumentare la massa magra rispetto a quella grassa, ma anche a combattere il diabete e a prevenire l’arteriosclerosi, senza dimenticare le sue proprietà antitumorali.

Da non sottovalutare il fatto che sono ricchi di vitamine del gruppo B che hanno una funzione antiossidante, quindi aiutano a prevenire l’invecchiamento. Senza dimenticare che la vitamina E è preziosa anche per il benessere dei polmoni.

Se poi apriamo il capitolo sali minerali, scopriamo che i semi di girasole contengono ferro, zinco, manganese e fosforo, oltre che magnesio e potassio. Quindi consumarli quotidianamente significa risolvere pian piano alcune delle vostre carenze.

Questi semi hanno anche una buona percentuale di fibre, che aiutano a tenere a bada il peso: contribuiscono, infatti, ad aumentare il senso di sazietà (nutrendo e dando energia) e a regolarizzare l’attività intestinale.

I semi di girasole fanno anche bene al cuore, proprio grazie al fatto che sono nutrienti ma non grassi. Tengono quindi sotto controllo il colesterolo e prevengono le malattie cardiovascolari. Si sono anche rivelati degli ottimi antistress (in particolare grazie al contenuto di magnesio) e sappiamo quanto sia importante cercare di non caricarsi di tensioni inutili per evitare problemi cardiaci.