La cantante Shakira è nota soprattutto, fino a ora, per le hit che hanno dominato le classifiche mondiali, come “Hips don’t lie” e la più recente “She Wolf”, singolo top della scorsa estate, e per le movenze sinuose ed estremamente provocanti, esibite nei videoclip e durante i suoi concerti.

Ma la cantante ha deciso ora di farsi notare anche al di là dello show business e di usare la sua notorierà per una causa sociale che le deve stare molto a cuore, dato che tocca le sue stesse origini.

Shakira, infatti, ha incontrato il sindaco di Phoenix Phil Gordon per sostenere pubblicamente la campagna contro la legge denominata SB 1070, entrata da pochi giorni in vigore in Arizona. La normativa ha infatti suscitato parecchie polemiche perché prevede, tra le altre disposizioni, la facoltà per le Forze dell’Ordine di arrestare, anche senza motivo, chiunque possa essere sospettato di ingresso illegale negli Stati Uniti e di essere quindi un immigrato clandestino, se trovato sprovvisto di documenti. La legge, fortemente criticata anche da Obama in quanto fondata appunto sul sospetto, andrà a colpire soprattutto gli immigrati latinoamericani ed è anche per questo che Shakira, colombiana, ha deciso di scendere in campo e manifestare apertamente il suo dissenso.

La cantante ha così incontrato il sindaco della città dell’Arizona, anch’egli critico verso la SB 1070, e di fronte a una nutrita schiera di fotografi e reporter ha dichiarato che questa legge promuove la discriminazione ed è contro i valori fondanti degli Stati Uniti che essa stessa ammira:

Non sono un’esperta della Costituzione degli Stati Uniti, ha affermato, ma so che esiste per una ragione: per proteggere la vita delle persone. Per proteggere i diritti di chi vive all’interno di una Nazione, con o senza documenti. Stiamo parlando di vite umane.

Successivamente, la cantante ha anche visitato il Carl Hayden Youth Center, dove ha ascoltato le testimonianze di coloro che hanno subito la discriminazione, il razzismo e l’incubo del “racial profiling” che potrebbe essere introdotto da questa controversa legge.

Al di là dei giudizi politici, le parole e l’impegno di Shakira meriterebbero senza dubbio i vertici delle classifiche al pari delle sue canzoni spensierate.