Come sarà l’auto del futuro? Rispondere a questa domanda è molto difficile, eppure Audi ci ha provato, proponendo in occasione del concorso di progettazione Desire Design Competition, il prototipo Audi Shark.

Il futuristico veicolo potrebbe contenere alcune delle prossime scelte della casa tedesca in termini di design e soluzioni tecnologiche, ma nell’attesa di poterci davvero mettere al volante di questo tipo di automobili, non ci resta che ammirare le incredibili soluzioni adottate.

Si tratta di un bellissimo hovercraft, disegnato dal designer turco Kazim Doku, in cui si ritrovano gli stilemi di automobili come R8, TT e S5, portati però molto più lontano fino a confluire in un veicolo che sembra atterrato dallo spazio.

Il pilota vi accede attraverso una sorta di cupolino posto al di sopra della sua postazione, che racchiude il volante e la strumentazione di bordo, oltre a due poltrone degne di una navicella spaziale.

Lo Shark si muove su un cuscinetto d’aria, quindi non ha ruote ma solo pinne che indicano l’orientamento, e ha una forma affusolata più larga davanti ma che si stringe sul retro proprio a ricordare le forme di un grosso squalo.

Dalle forme affascinanti e decisamente aerodinamiche, l’Audi Shark per ora resta solo un prototipo, anche se sarebbe bello vederlo sfrecciare presto sulle nostre strade.