La sicurezza del bambino in auto: una necessità, un dovere, ma soprattutto un atto d’amore per i propri figli, ancor più che il rispetto del codice della strada. L’attenzione alla sicurezza del bambino in auto è fondamentale, insieme alla sicurezza di chi guida: al bambino il seggiolino e a chi guida la cintura. Ecco regole, leggi e qualche consiglio per spostarsi in sicurezza.

Cosa dice il codice della strada

Il trasporto dei bambini in auto è regolato dall’articolo 172 del codice della strada, modificato dalla normativa europea con decreto legislativo n.150 del 13 aprile 2006 e con una circolare attuativa del Ministero dell’Interno.

Dalla nascita fino ai 36 chili di peso (o i 150 cm di altezza) sono obbligatori i dispositivi di ritenuta; fino a 18 kg si possono usare solo i seggiolini, oltre questo peso si possono utilizzare anche gli adattatori, piccoli sedili che, sollevando il bambino, permettono di usare le cinture di sicurezza dell’auto che però vanno passate sotto le alette poste ai lati dei dispositivi, in senso longitudinale al torace.

E inoltre: fino a 9 chili di peso il bambino deve essere trasportato in senso contrario alla marcia dell’auto, non va mai sistemato sul sedile anteriore se la macchina è provvista di airbag a meno che questo non possa essere disattivato; il bambino va sistemato bene sul sedile posteriore, e al centro, per proteggerlo anche da eventuali urti laterali.

Dopo i 10 chili si può cominciare a sistemare il seggiolino nel senso di marcia, facendo attenzione nel poggiarlo bene al sedile della macchina, e le cinture presenti sul dispositivo devono sempre essere allacciate anche per brevi tragitti.

Per accertarvi che i seggiolini siano omologati e rispettosi della normativa europea, controllate che riportino la sigla ECE R129 (i-Size), la più recente e con il più alto livello di protezione, o ECE R44-03; se più vecchi, le sigle ECE R44 o EC R44-02.

Il seggiolino per la sicurezza del bambino in auto

Il bambino va messo in sicurezza sempre, anche nei tragitti più brevi, sul sedile posteriore dell’auto e legato nel suo seggiolino. Come già accennato, il seggiolino è obbligatorio per legge per tutti i bambini fino a 150 cm di altezza o i 36 chili di peso. Va scelto secondo il peso del bambino e va cambiato quando raggiunge il limite massimo.

Sono consigliabili i seggiolini reclinabili, dotati di cuscino riduttore, perché per i bambini più piccoli la posizione ideale è quella sdraiata o semi-sdraiata con il contenimento laterale della testa. La posizione più sicura è  quella al centro del sedile posteriore se dotato di cintura a 3 punti, altrimenti sul lato destro, dietro il sedile del passeggero. In particolare, i seggiolini del gruppo 0+ (gli ovetti da 0 a 15 mesi) devono essere installati nel senso contrario alla direzione di marcia per ridurre gli effetti dell’impatto sul collo del bambino.

Se volete mettere il bimbo sul sedile anteriore in senso opposto a quello di marcia, dovete per legge disattivare l’airbag, che però deve rimanere attivo: meglio evitare, comunque, questa sistemazione. Invece, per i bimbi più grandi che viaggiano seduti davanti rivolti nel senso di marcia l’airbag deve rimanere attivo.

Euro NCAP raccomanda di utilizzare i seggiolini più adatti alla corporatura e all’età del bambino. Il consiglio vale anche per gli adattatori, che sfruttano le cinture di sicurezza della macchina e per legge obbligatori sempre fino a quando il bambino raggiunge i 150 cm di altezza o i 36 kg di peso. Seggiolino e ancoraggio ISOFIX dell’auto devono essere compatibili e correttamente installati; i test per misurare la protezione dei bimbi sono effettuati sempre con i seggiolini raccomandati dalla casa costruttrice della macchina.

I consigli

  • Non lasciate mai il bambino da solo all’interno dell’auto e se portate in auto dei giochi accertatevi che non siano appuntiti o metallici, perché in caso di brusca frenata potrebbero diventare pericolosi.
  • Non offrite cibo al bambino durante il viaggio. Sono pericolosi soprattutto lecca-lecca, ghiaccioli o altri cibi su bastoncino: in caso d’incidente o di frenata brusca potrebbero ferirlo.
  • Acquistate un seggiolino usato solo se di provenienza sicura, non apportatevi mai modifiche o aggiunte e non installavi accessori e/o parti di ricambio non forniti dal costruttore.
  • Non tenete il bambino in braccio, perché in caso di urto a bassa velocità non riuscireste a trattenerlo e rischierebbe di andare a sbattere o di essere proiettato fuori dall’abitacolo, ma assicuratelo sempre con un adeguato sistema di ritenuta.
  • Proteggete sempre il bambino dal calore e dai raggi del sole con apposite tendine da auto. In estate arieggiate l’abitacolo e controllate che il seggiolino non sia troppo caldo prima di metterci il bebè.
  • La maggior parte dei seggiolini viene installata in modo scorretto. Leggete e seguite sempre attentamente le istruzioni per ridurre il rischio di lesioni al bambino in caso d’incidente.
  • È sempre consigliabile sostituire un seggiolino coinvolto in un incidente anche di lieve entità:  eventuali danni non ben visibili potrebbero comprometterne le caratteristiche di sicurezza.