Tra credenze popolari e teorie scientifiche accreditare, una donna incinta che desidera sapere molto presto se nel suo utero sta crescendo più di un bimbo non ha che l’imbarazzo della scelta.

Tralasciando le varie dicerie che spesso variano da regione a regione, è tuttavia possibile circoscrivere alcuni segnali indicativi di gravidanza gemellare. Fermo restando che l’esame ecografico è l’unico sistema che garantisce con esattezza la stima del numero degli embrioni, è anche vero che la presenza di più casi di parti gemellari in famiglia può in qualche modo determinare una maggiore probabilità che si verifichi un concepimento plurimo. L’ecografia può verificare la presenza di più embrioni attivi già dalla sesta settimana di gestazione.

Galleria di immagini: Gemelli

Abbiamo parlato recentemente di una scoperta che sarà a breve in grado di determinare se la gravidanza sarà gemellare nel caso di fecondazioni assistite, infatti sono proprio le cure per la fertilità a far aumentare le possibilità di far nascere figli gemelli.

Sembra anche che l’età della mamma giochi un ruolo importante. Dopo i trentacinque anni, infatti, la probabilità di un parto gemellare cresce notevolmente e continua ad aumentare con l’avanzare degli anni.

Per quanto riguarda i sintomi più comuni, il valore dell’ormone HGC può rappresentare un campanello di allarme. Se presente in quantità molto elevate, infatti, può indicare l’istaurarsi di una gravidanza gemellare. Allo stesso tempo un valore molto alto di questa sostanza contribuisce a rendere più frequenti gli episodi di nausea specialmente al mattino.

Anche elevati livelli di alfa fetoproteina (AFP), proteina prodotta dal feto e trasmessa alla mamma, potrebbero indicare la presenza di più embrioni. Un altro segnale importante è la disparità tra l’età gestazionale effettiva e quella indicata dalle dimensioni dell’utero, che se ospita più embrioni sarà più grande del normale e corrisponderà alle dimensioni che avrebbe un paio di settimane dopo.

Oltre alla nausea, anche gli altri sintomi della gravidanza potrebbero essere percepiti con una maggiore intensità, come ad esempio la tensione del seno e dell’addome. In caso di gravidanza gemellare anche il peso aumenterebbe in modo differente soprattutto nel corso del primo trimestre. Secondo uno studio statunitense, in ogni caso, prendere peso rapidamente nei primi tre mesi garantisce la salute dei gemelli per tutto il resto della gestazione.

Ultimo. Spesso una futura mamma incinta di due o più gemelli riesce a percepirlo abbastanza presto, affidandosi alle sue sensazioni personali e al suo intuito. Questo non sempre accade, ma ascoltare il proprio corpo che cambia può rivelarsi sempre utile.