Un fenomeno astronomico particolare coinvolge i cieli di Europa e Asia per la serata in corso. A partire da poco dopo il tramonto, oltre 600 stelle cadenti l’ora solcheranno l’atmosfera, per uno spettacolo davvero mozzafiato. I picchi di visione sono previsti per poco dopo le 19 e per le 21,57, mentre l’evento dovrebbe concludersi entro le 23.

Galleria di immagini: Stelle Cadenti

La pioggia di stelle cadenti, che si ripete ogni 40 anni, è dovuta alla cometa 21p/Gicobini-Zinenr, scoperta nel 1900 e battezzata “Draconide“. L’astro, che ha un’orbita attorno al sole di circa 6 anni, scarica nella sua coda moltissimi detriti e quando la Terra si trova nelle sue prossimità si verifica questo straordinario spettacolo, chiamato per l’appunto delle “draconidi”.

Per poter assistere senza troppi intoppi al raro evento, è necessario però allontanarsi dalle luci della città, perché potrebbero inficiare una cristallina visione del cielo.

Le previsioni meteo, invece, promettono un cielo limpido in tutte le regioni d’Italia, con solo qualche passeggera nuvola sull’arco alpino.

Non sarà, tuttavia, l’unico appuntamento astronomico di quest’ottobre: a metà mese, nella notta tra il 15 e il 16, si potrà assistere al passaggio della cometa Elenin, che dovrebbe essere vista agilmente dallo Stivale grazie alla sua intensa lumonosità. A cavallo con novembre, invece, si ripeterà un fatto del cielo recente, anche se questa volta di natura prettamente umana. Dopo il satellite UARS, infatti, sarà il turno del tedesco Rosat a rientrare nell’atmosfera terrestre e, esattamente come la caduta di qualche giorno fa, già impazza il toto traiettoria.

Fonte: TGCom, TMnews