Gustoso e dissetante, il melone è uno dei frutti simbolo dell’estate. Ne esistono di due tipi, i retati, caratterizzati da striature in rilievo, e i cantalupi, con buccia liscia, che sono più aromatizzati e profumati. C’è anche il melone invernale, con la scorza gialla o verde e la polpa chiara, che generalmente è molto dolce e saporito. Più della metà della produzione mondiale proviene dall’Asia, mentre in Europa i maggiori produttori sono Spagna, Romania, Francia e Italia. Il melone più gustoso è quello maschio, che ha un punto nero nella parte opposta rispetto al picciolo.

Grazie all’alto contenuto di acqua, il melone aiuta a prevenire la disidratazione e regala una sensazione di freschezza e di sollievo dalla calura estiva. Ha un potere leggermente lassativo ed è adatto a chi soffre d’anemia per l’alto contenuto di ferro. È, poi, un fidato alleato della dieta: 100 grammi hanno soltanto 33 calorie.

Ricco di vitamine A e C, può fungere da ricostituente per chi ne è carente. Previene la formazione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare e delle smagliature. La vitamina B presente, oltre a tonificare, è un corroborante e contrasta la fame nervosa. Può anche migliorare la capacità visiva e aiuta a rinforzare le ossa e i denti.

Il melone è un ottimo integratore naturale contro il caldo, grazie al contenuto di calcio, fosforo, magnesio e potassio. L’apporto di acqua e fibra rinfresca l’apparato digestivo e migliora la circolazione, eliminando il colesterolo e i trigliceridi in eccesso. Contiene, infatti, un agente anticoagulante, l’adenosina, che permette di prevenire la formazione di grumi nel sangue, che possono causare infarto o ictus.

Il melone è anche considerato utile per depurare i reni e contro il bruciore di stomaco. La sua polpa viene utilizzata, sotto forma di impasto, per curare ferite e ustioni. È ricco di carotenoidi, considerato utile per la prevenzione del cancro e per ridurre il rischio di tumore ai polmoni.

Se unito a del succo di limone, il melone può contribuire a contrastare la gotta. È bene consumarlo al mattino a stomaco vuoto. Il melone si è rivelato anche un ingrediente favoloso per creme e unguenti di bellezza. In cosmesi viene utilizzato sotto forma di una maschera che tonifica la pelle, rendendola morbida e vellutata. Molto utilizzata è anche una lozione rinfrescante al melone e argilla.