All’undicesima settimana di gravidanza, il feto si è già sviluppato, quindi la fase critica è passata. D’ora in poi i rischi che il bambino possa sviluppare delle anomalie congenite o sviluppare delle infezioni,  è davvero difficile.

Il bambino ha nove settimane  e misura tra i 44 e i 6o mm dalla testa all’osso sacro e pesa circa 8 grammi.  Il corpo raddoppia in lunghezza e la testa ne ricopre quasi la metà, infatti il capo è ancora piuttosto grossa ma si raddrizza poi alla fine della undicesima settimana di gravidanza.

Negli occhi comincia a svilupparsi l’iride, che li proteggerà dalla luce. Per quanto riguarda le orecchie non sono ancora del tutto formate ma entro la fine della settimana si sarà sviluppato l’orecchio interno.

A questo stadio il feto, sarà capace di deglutire, succhiare e sbadigliare.  Saranno completamente formati gli organi interni, (fegato, reni, intestino, cervello e polmoni). Per il resto della gravidanza dovranno solo aumentare di volume.

Il cuore continua a pompare sangue verso tutti gli organi interni, compreso il cordone ombelicale, che riversa il sangue nella placenta. Cominciano a comparire anche le unghie delle dita (tant’è che al visore ecografico si possono contare) e la lanugine dei capelli.

Per la futura mamma invece si sentirà ancora molto stanche in questa fase e dormirà male. È probabile che si senta più caldo del solito, soprattutto per mani e piedi, ed è dovuto all’aumento di flusso sanguigno.

Molto spesso si avverte maggiormente la sensazione di sete, in questo modo l’organismo segnala un accresciuto fabbisogno di liquidi.

photo credit: luca_76 via photopin cc