Le manie del maschio alfa colpiscono ancora: se in una coppia la donna guadagna di più, l’uomo deve compensare la magrezza del suo portafogli con la robustezza del suo pene e, per farlo, si rivolge alla sua migliore amica, la magica pillolina blu.

A stabilirlo sono stati i ricercatori danesi pubblicato sulla rivista ‘Personality and Social Psychology Bulletin’, basandosi sullo studio di prescrizioni mediche di più di 200.000 coppie sposate stabilendo che “i mariti che hanno stipendi più bassi rispetto ai patner hanno piu’ probabilita’ di chiedere al proprio medico il Viagra o farmaci simili rispetto a chi non ha differenza in busta paga“.

Gli scienziati non sono ancora sicuri dei motivi delle ‘defiance’ sotto le lenzuola dei maschi, la sottoscritta ipotizza che si tratta quasi esclusivamente di violato orgoglio maschile che, sempre e comunque, devono primeggiare sulla donna altrimenti rabbia e frustrazione si impadroniranno del loro gioiellino di famiglia deprimendolo in maniera irrimediabile.

I ricercatori commentano in maniera più scientifica dicendo che “Viene meno il ruolo storico e sociologico dell’uomo come capofamiglia, ed emerge invece la figura femminile. Ecco che questo si ripercuote sulla sessualità dell’uomo che è spinto, nel caso esploda la disfunzione erettile, a farsi aiutare da farmaci ad hoc“. Il succo insomma è sempre quello: lei guadagna e lui rosica tanto da non riuscire più a farselo alzare. E so’ problemi!

photo credit: Timo Kirkkala via photopin cc