Massimo Liofredi è in grave imbarazzo. Da direttore di Rai 2 era all’oscuro che Victoria Cabello fosse stata scelta come conduttrice di “Quelli che il calcio” e, anzi, non la trova adatta, perché un personaggio troppo di nicchia per il programma di punta di Rai 2 orfano di Simona Ventura.

Per il resto Liofredi, che ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera, vorrebbe accogliere la proposta-provocazione di Michele Santoro, relativa al compenso di un euro a puntata, oltre al fatto che a lui piacerebbe che “Quelli che il calcio” fosse condotto dalla coppia inedita formata da Caterina Balivo e Francesco Facchinetti.

Galleria di immagini: Victoria Cabello

Liofredi ha commentato:

“Sono profondamente dispiaciuto. Il direttore di rete dovrebbe essere coinvolto nelle scelte dei vertici aziendali: credo che sia anche previsto dallo statuto. Sono il direttore, ma non so nulla. Spero che me ne parli il vicedirettore generale Antonio Marano, se no mi sentirei commissariato. È brutto quando le decisioni ti passano sopra la testa, è già accaduto con Mauro Masi, non vorrei che si proseguisse su questa linea.”

Il problema quindi non è la Cabello in sé, che Liofredi considera un’ottima professionista, ma saprebbe andare in onda per tutto un anno, con puntate lunghe tre ore e mezza? Intanto, pare che “L’isola dei famosi” resterà comunque su Rai 2, anche perché è considerato un prodotto della rete che richiama sempre un 15-16% di share.