Angelina Jolie ha ufficialmente cancellato “Pitt dal suo cognome sulla carta d’identità. L’attrice, che aveva assunto il doppio cognome Jolie-Pitt dopo il matrimonio con Brad Pitt nel 2014, è tornata oggi al suo cognome da nubile dopo la separazione.

Nonostante i gossip sul desiderio di Angelina di rimettersi con Brad Pitt, definito “unico uomo della sua vita“, la ex coppia più chiacchierata di Hollywood ha firmato i documenti per tornare ufficialmente single. Così Angelina Jolie perde Pitt nel suo cognome, come aveva fatto in passato con Voight.

Angelina odiata dalla madre di Brad
Brad Pitt e Angelina Jolie (foto Getty Images)

Infatti, la protagonista di Maleficent nel 2002 aveva richiesto alla corte l’eliminazione del cognome di suo padre, l’attore Jon Voight, dai suoi documenti.

Non molti sanno che il vero nome dell’attrice era Angelina Jolie Voight, e Jolie (carina in francese) era solo il suo secondo nome. Un rapporto difficile da sempre quello con suo padre, fatto di momenti di riavvicinamento e forti scontri. Questo portò Angie alla decisione di legalizzare l’eliminazione di Voight, come successo ora con Pitt. L’attore, premio Oscar nel 1979 per Tornando a casa, in passato ha espresso le sue preoccupazioni per la figlia, che a suo parere ha bisogno di continuo sostegno psicologico.

Angelina Jolie torna single
Angelina Jolie e Jon Voight nel 2011 (foto Getty Images)

Angelina non ha avuto un rapporto semplice con gli uomini della sua vita, e ora questa azione legale definitiva spezza ogni sogno dei fan di rivedere la Jolie e Pitt insieme. L’attrice, che entrerà a breve nell’universo Marvel con il seguito degli Avengers, The Eternals, si dedica ora solo ai suoi figli, che mantengono però il doppio cognome. Angelina Jolie, nonostante rumors di nuove relazioni, pare sia decisa a restare single.

Quindi cala definitivamente il sipario sulla storia più chiacchierata degli ultimi anni? Chissà, non ci resta che aspettare la prossima puntata dei Brangelina.

Angelina torna single
Angelina Jolie e Brad Pitt (foto Getty Images)