Capelli estate 2019: biondo marshmallow

Arriva dalla California ed è il più “goloso” tra i colori per la prossima stagione calda: cos’è, a chi sta bene e come portarlo.

Bellezza

Storia

Tra le proposte di colori per i capelli estate 2019 non può mancare una tinta dall’effetto wow, sorprendente, alternativa, originale, di tendenza: siete pronte per il biondo marshmallow?

Si fa presto, infatti, a dire biondo: dalle nuance classiche come il platino ai nuovissimi cream soda o toasted coconut, le sfumature più particolari sono davvero moltissime e hanno qualcosa in comune. Non stanno bene a tutte e non sono facili da gestire.

Il biondo marshmallow, che sta già invadendo i social e che si candida a diventare una delle tinte iconiche della prossima estate, invece è una proposta che ha bisogno di un mantenimento minimo e, con qualche accorgimento, sta bene a tutti i tipi di carnagione.

Non ci credete? Se l’idea di cambiare con qualcosa di super trendy e ironico vi tenta, leggete qui tutto quello che c’è da sapere sul biondo must have per i capelli estate 2019.

Capelli estate 2019: cos’è il biondo marshmallow

Il biondo marshmallow arriva in Italia direttamente dalla California, dove la Mcolourist egan Martinez ha dato vita allo Smoked Marshmallow, a cui si ispira.

Questo colore è una sorta di balayage, un mix tra smokey dark blonde, un cenere sfumato, e zone più chiare verso le punte. Le radici restano scure e l’insieme imita i diversi colori di un marshmallow appena tostato.

Il vantaggio più interessante oltre al glamour del colore? È davvero facile mantenere questa tinta e anche chi non ha tanto tempo per occuparsi della ricrescita, che sia scura o con capelli bianchi, grazie alle sfumature avrà un margine maggiore per il “richiamo” dal parrucchiere. Resiste, infatti, fino a 2 o 3 mesi.

A chi sta bene il biondo marshmallow

Le basi di partenza ideali per il biondo marshmallow sono biondo scuro, castano o nero, da schiarire poi con le varie sfumature.

I tagli medi sono quelli che meglio mettono in risalto il contrasto tra le ciocche più chiare e quelle più scure, anche con un taglio paro e geometrico.

Credits foto: