https://mymetrix.comscore.com/app/report.aspx

Estate 2017 in piscina: dove andare a Milano

Dai centri balneari comunali agli esclusivi club, ecco in quali piscine di Milano trascorrere l'estate 2017 se vi trovate in città.

Aggiornato il 11 luglio 2019

Per chi passerà le vacanze o una parte di esse a Milano, un’opportunità interessante è rappresentate dal trascorrere l’estate 2017 in piscina.

Sono tanti infatti i centri che offrono ai milanesi la possibilità di trascorrere giornate di relax, anche con i bimbi, a bordo piscina, godendosi il sole ma anche rigenerandosi con un bagno e una nuotata.

Diversi infatti i centri balneari messi a disposizione dal comune, con tariffe smart che vanno dai 7 euro per i giorni infrasettimanali fino agli 8 euro nel week-end.

E per chi cerca invece uno spazio più esclusivo, le proposte “In” a disposizione dei milanesi non mancano: dai raffinati club privati con spa e centro sportivo, passando per le terme, fino ai nuovissimi e caratteristici Bagni Misteriosi.

  • QC Terme Milano. Non solo piscina, ma un vero e proprio percorso benessere con vasche idromassaggio, idrogetti, vasche sensoriali e cascate, stanza del sale biosauna, in un angolo di pace e piccoli lussi da concedersi. Ingresso giornaliero: dal lunedì al venerdì 45 euro, sabato e domenica 50 euro, ponti e festivi 52 euro. La Pausaterme dalle 12.30 alle 15 costa 34 euro, diversi ancora i prezzi per le terme serali o per aggiungere all’ingresso i vari trattamenti disponibili. Piazzale Medaglie d’Oro 2.
  • Centro balneare Argelati. Per chi bazzica la zona dei Navigli, la piscina giusta è sicuramente quella del centro balneare Argelati, alle spalle di Porta Genova. Si tratta della prima piscina scoperta inaugurata a Milano nel lontano 1962. La sua particolarità? Le piscine poste su differenti livelli e circondate dal verde di prati e alberi. Completa l’offerta un ampio solarium di ben 500 mq. I prezzi sono quelli stabiliti dal comune: 7 euro da lunedì a venerdì e 8 euro durante i week-end. I bambini sotto i 5 anni non pagano. Via Segantini 6.
  • Lido. Anche in questo caso si tratta di una piscina storica per i milanesi perché rientrava in un vero e proprio progetto di riqualificazione urbana che doveva comprendere un centro sportivo. Il centro infatti vanta oggi, oltre alla grande piscina, campi da tennis, sia coperti che scoperti, e una palestra per praticare fitness. Non solo, per i bimbi è attiva la Lidoteca dove è possibile anche festeggiare il compleanno. Quando la scuola finisce, infine, il Lido si trasforma in un grande spazio giochi dove si tiene il campus estivo per bambini dai 5 ai 14 anni. La piscina vanta anche un campo da beach volley. Piazzale Lotto 15.
  • Scarioni. Anche in questo caso si tratta di un centro balneare comunale. Lo spazio è caratterizzato da tre piscine scoperte di cui una olimpica che è stata scelta anche per le finali 2007 della Waterpool Euroleague di pallanuoto. Grazie ai numerosi interventi di ristrutturazione, il centro balneare è oggi uno dei più moderni della città. Via Valfurva 8.
  • Harbour Club Aspria. Per chi cerca invece tutto il comfort di uno spazio esclusivo ed elegante, la scelta giusta è sicuramente questa. Oltre alla piscina scoperta immersa nel parco, il Club offre infatti un centro sportivo con attrezzature all’avanguardia: campi da tennis, mini club per bambini, ristorante, spa e magnifiche terrazze dove prendere il sole. Via Cascina Bellaria 19.
  • Solari. All’interno del Parco Solari, una delle oasi verdi più famose della città, si trova questa piscina comunale aperta al pubblico dalle 7 alle 23 anche in inverno. Durante i mesi estivi si trasforma in un angolo di relax per i bagnanti che possono usufruire dell’ampio solarium esterno. Via Montevideo 20.
  • Bagni Misteriosi. Una delle grande novità della città. Si tratta infatti della riqualificazione dell’ex Centro Balneare Caimi. Il centro offre due piscine, una grande e profonda con pedana mobile in legno che di giorno funge da solarium e di sera come palcoscenico, e di una piscina più piccola che d’inverno si trasforma in una pista di pattinaggio. Intorno zone verdi con fiori e rampicanti, oltre a suggestivi porticati. Apertura fino a mezzanotte. Diverse tariffe in base alla fascia oraria. Via Carlo Botta 18.

Articolo originale pubblicato il 25 luglio 2017

Storia

  • Abbronzatura
  • Estate

Credits foto: