Gossip Girl: in arrivo il reboot senza Blake Lively?

La rete televisiva CW sarebbe in trattativa con i produttori originali per un ritorno della fortunata serie.

Gossip Girl, la popolare serie tv che ha lanciato Blake Lively, potrebbe avere presto un rebootMark Pedowitz, presidente del network americano CW, che ha trasmesso la serie per sei stagioni dal 2007 al 2012, ha parlato di questa possibilità.

Infatti, durante un incontro con la stampa per il tour di presentazione dei nuovi palinsesti, Pedowitz ha dichiarato sull’argomento: “C’è una discussione in corso, ma non so se siamo già pronti“.

Il presidente della CW si riferiva alle varie discussioni della rete sul possibile reboot di Gossip Girl, un cult degli anni 2000, che ha lanciato tra gli altri, oltre a Blake LivelyPenn Badgley.

In arrivo il reboot di Gossip Girl
Ed Westwick, Penn Badgley, Blake Lively, Leighton Meester e Chase Crawford (foto Getty Images)

Il rumor si rincorre da mesi, specie da quando la rete americana ha iniziato a trasmettere il discusso reboot di Streghe. Questa operazione, però, ha portato solo polemiche e scarsi ascolti, quindi la CW e la Warner Bros, produttrice delle serie tv, stanno riflettendo bene prima di un altro eventuale passo falso.

Non so come si svolgerebbe questo reboot. Dipende molto da Warner Bros e dai produttori esecutivi Josh Schwartz e Stephanie Savage. Senza di loro non abbiamo intenzione di portare avanti il progetto“, ha aggiunto Pedowitz. L’intera serie, quindi, è ancora solo un’ ipotesi.

I fan vorrebbero il cast originale, cosa molto improbabile dati i tanti impegni degli attori, specie della Lively, lanciatissima a Hollywood.

Sarebbe possibile, se non un reboot (cioè un nuovo inizio), un seguito senza di loro? In teoria sì. Il finale della serie originale vede, del resto, nuovi protagonisti ricominciare il “gioco” portato avanti da Gossip Girl. La storia sarebbe facilmente adattabile a un altro gruppo di adolescenti dell’Upper East Side.

In arrivo il reboot di Gossip Girl
Il cast sul set della serie (foto Getty Images)

Ma lo vorremmo davvero? Se alcuni protagonisti tornassero stabilmente o per dei cameo, come successo in altre serie, potrebbe essere interessante. Il reboot potrebbe però stravolgere tutto, e ambientare la storia altrove con un cast totalmente nuovo.

Il progetto potrebbe quindi rivelarsi una scelta pericolosa per il network, e sicuramente l’assenza dei personaggi di Dan, Serena, Blair, Chuck e Nate peserebbe sugli ascolti.

Intanto su Netflix dal 1° gennaio è possibile vedere (o rivedere!) tutte e sei le stagioni della serie.