È stato Notti magiche, il nuovo film di Paolo Virzì a chiudere la tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma: presentato in anteprima come evento speciale della kermesse, vuole essere un omaggio irriverente a un cinema che ha caratterizzato un’epoca d’oro per l’Italia.

Uno dei motivi per cui ho ambientato il film nel 1990 è perché Fellini ha girato il suo ultimo film La voce della Luna. Roberto Benigni ci ha autorizzato a usare la sua voce originale e ci ha raccontato anche che l’ultima scena del film è anche l’ultima girata dal maestro. Il mio è stato un omaggio al grande cinema italiano, sublime, fatto di bellezza, ma anche di Dracula, di grettezza, di ritratti spaventosi. I protagonisti del film, i giovani sceneggiatori, sono come Pinocchio in una fiaba nera. Ma c’è un momento di incanto ed è quello in cui abbiamo lasciato parlare Fellini“, ha spiegato il regista in conferenza stampa.

Protagonisti principali, tre giovani esordienti, Mauro Lamantia, Giovanni Toscano e Irene Vetere, a cui Virzì affianca una folto il cast dei ruoli secondari, da Giancarlo Giannini a Roberto Herlitzka, da Paolo Bonacelli a Ornella Muti, e poi Marina Rocco, Andrea Roncato, Giulio Scarpati, Emanuele Salce, Giulio Berruti, Ludovica Modugno, Ferruccio Soleri, Simona Marchini e tanti altri.

La sceneggiatura è firmata dal regista insieme a Francesca Archibugi e Francesco Piccolo, che confezionano una commedia velata di noir che – pur ricca di citazioni che i cinefili più accaniti si diletteranno a trovare – non decolla mai, annoia spesso e non riesce a trovare nobilitazione né dalla fotografia (di Vladan Radovic) né dalla recitazione degli attori.

Mauro Lamantia e Giovanni Toscano in Notti magiche (Courtesy Press Office)

Trama di Notti magiche

Durante i campionati del mondo di calcio Italia ’90, la notte in cui la Nazionale viene eliminata ai rigori dall’Argentina, Leandro Saponaro (Giancarlo Giannini), un noto produttore cinematografico, viene trovato morto nelle acque del Tevere. I principali sospettati dell’omicidio sono tre giovani aspiranti sceneggiatori: Antonino (Mauro Lamantia), metodico e rigoroso studente siciliano, Luciano (Giovanni Toscano), toscano vitale e festaiolo, ed Eugenia (Irene Vetere), figlia di una potente famiglia romana in perenne depressione. I tre sono chiamati a ripercorrere la loro versione al Comando dei Carabinieri.

Una scena di Notti magiche (Courtesy Press Office)

Uscita e trailer del film di Paolo Virzì

Notti magiche è stato presentato in anteprima come evento speciale alla Festa del Cinema di Roma 2018; l’uscita nelle sale è prevista per l’8 novembre, distribuito da 01 Distribution.