Proteggere la Privacy: a New York nasce l'abbigliamento invisibile

Aggiornato il 26 agosto 2019

Nascondersi dietro a degli occhialoni da sole e cappellino stile vip in fuga dal paparazzo non serve più a un granché: tra telefonini, navigatori satellitari e marchingegni vari ed eventuali, scovare un individuo è roba da ragazzi. Per questo motivo Adam Harvey ha inventato una linea di abbigliamento capace di proteggere da sguardi “alti” e indiscreti: una tuta integrale, una felpa con cappuccio e una sciarpa per ottenere la tanto agognata privacy.

L’abbigliamento è progettato per essere termo-riflettente, cioè fa rimbalzare il calore all’esterno, e proprio il calore è alla base delle immagini termiche, tecnologia molto usata nei droni” spiega il designer.

La linea di capi si presta ad essere usata in operazioni di soccorso o sul campo di battaglia. “Ci rivolgiamo a un mercato non ancora ben definito, a cavallo tra la tattica e la moda” spiega Johanna Bloomfield. Oddio, visto il poco sex appeal di quella tuta forse sarebbe meglio concentrarsi sulla tattica che sulla moda!

Seguici anche su Google News!

Articolo originale pubblicato il 30 gennaio 2013