Selena Gomez avrebbe lasciato il centro di riabilitazione dove era ricoverata dallo scorso ottobre, secondo quanto riferito a TMZ da una fonte vicina alla cantante.

A detta del sito, Selena avrebbe terminato la rehab a New York e le sue condizioni sembrano essere migliorate, anche se è probabile che la cantante manterrà un profilo basso per il momento.

Nelle settimane precedenti al ricovero, la Gomez era più volte finita in ospedale a causa di problemi derivanti dalla sua malattia autoimmune, il Lupus, e dal trapianto di rene che le ha salvato la vita. Tutto ciò le ha causato un forte stress emotivo, tanto da spingerla a chiedere lei stessa aiuto, arrivando così alla decisione di farsi ricoverare lo scorso mese.

Qualcuno aveva anche ipotizzato che il crollo di Selena fosse dovuto alla rottura con l’ex storico Justin Bieber a marzo. Proprio poche settimane prima del ricovero della Gomez, infatti, era circolata la notizia del matrimonio segreto tra Bieber e Hailey Baldwin. Gli amici della cantante hanno però smentito il fatto che il suo ricovero e il periodo buio passato potesse essere legato a queste nozze e a Bieber.

Selena Gomez, la più seguita su Instagram fino alla scorsa settimana, quando è stata superata da Cristiano Ronaldo, si era presa una pausa dai social, lasciando stupiti i suoi milioni di followers.

La notizia di un suo ricovero, trapelata poi in rete, aveva sconvolto i Selenators (nickname dei suoi fan), ma sembra però finalmente che la cantante stia meglio, anche se non tornerà a breve sulle scene. Selena, infatti, in questo momento vuole dedicarsi solo al suo benessere, per rimettersi al meglio, impiegando tutto il tempo necessario, lontano dai riflettori, riferisce TMZ.

L’ultimo singolo di Selena Gomez, che ha iniziato la sua carriera musicale giovanissima proprio dieci anni fa, con la sua band Selena Gomez & the Scene, dopo essere stata proptagonista di diversi film e serie tv per la Disney, è stato Taki Taki, collaborazione con DJ Snake, Ozuna e la rapper Cardi B, uscito pochi giorni prima del suo ricovero.