The Voice of Italy 2019: Simona Ventura conduttrice, i coach, le polemiche

La conduttrice torna in Rai al timone della sesta edizione del talent, mentre sul web scoppia la polemica per i coach.

L’edizione di The Voice of Italy 2019 con Simona Ventura come conduttrice partirà il prossimo 16 aprile, e i coach sono stati finalmente ufficializzati. Lo show deve ancora iniziare e le polemiche sono già partite: il talent di Rai 2 è sotto accusa per la scelta dei giudici. Il programma, che avrebbe dovuto avere il cantante trapper Sfera Ebbasta tra i coach, ma la Rai ha bloccato le trattative. I quattro giudici sono stati ufficializzati nelle scorse ore: si tratta di Gué Pequeno, Morgan, Elettra Lamborghini e Gigi D’Alessio. Quest’ultimo prende il post di Sfera Ebbasta.

I casting per partecipare sono già aperti, basta inviare un’e-mail a [email protected] con i dati anagrafici e due cover in formato mp3.

Vediamo insieme cosa è successo, il perché delle polemiche, e la scelta della nuova conduttrice e dei coach.

Simona Ventura conduttrice di The Voice of Italy 2019

Simona Ventura torna in Rai dopo la parentesi Mediaset e lo fa da vincente. La conduttrice sarà al timone della sesta edizione del talent show di Rai 2. “Stiamo lavorando notte e giorno. Quest’anno, oltre alla musica, io voglio vedere l’anima, le storie, il cuore dei concorrenti e dei giudici che saranno scelti“, ha dichiarato Simona Ventura al Messaggero.

Anche le canzoni avranno un ruolo importante. Mi gioco la carta della sorpresa. Il già sentito, il già visto non ci sarà. E voglio che l’opportunità diventi il centro per i ragazzi scelti“. La presentatrice si è detta da subito entusiasta per questa nuova avventura televisiva.  Da coach di X Factor per diverse edizioni a conduttrice di The Voice, SuperSimo ha dimostrato già in passato di avere la stoffa giusta per i talent. Proprio lei nel 2012 aveva scelto nella sua squadra di X Factor Mahmood, vincitore del Festival di Sanremo 2019.

Il no a Sfera Ebbasta

L’Amministratore delegato Rai Pietro Salini ha dato il suo “No” a nome dell’azienda alla partecipazione del trapper Sfera Ebbasta. Il cantante è stato coinvolto nel tragico incidente dello scorso dicembre presso la discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo, in provincia di Ancona. A seguito del gesto di alcuni adolescenti, che hanno spruzzato uno spray urticante nel locale, c’è stata la morte dei sei loro coetanei e molti feriti. Il trapper è finito così alla gogna mediatica (ingustamente) per i suoi testi, considerati inadatti a quel pubblico giovanissimo.

Per il politically correct Mamma Rai ha deciso di impedire la partecipazione di Sfera Ebbasta a The Voice of Italy 2019, nonostante il consenso della conduttrice Simona Ventura e del direttore di Rai 2 Carlo Freccero.

I coach di The Voice of Italy 2019

Sono stati confermati i coach di questa edizione del talent che sono Gué Pequeno, Morgan, Gigi D’Alessio e  Elettra Lamborghini. Una reunion storica quello tra la conduttrice, Simona Ventura, e Morgan, entrambi giudici delle prime storiche edizioni di X Factor, proprio su Rai2. Il loro ruolo li ha sempre visti in disaccordo, e siamo pronti a vedere scintille nello show in diretta su Rai 2 dal prossimo 16 aprile.

Sicuramente anche la scelta di Elettra Lamborghini, passata dai salotti di Barbara D’Urso alla musica trap, farà discutere. Simona Ventura inizialmente non si era sbilanciata sui nomi: “Ho letto le indiscrezioni, diciamo che stiamo lavorando a un cast che non faccia dormire sonni tranquilli ai concorrenti, ai telespettatori e credo anche a me” aveva svelato la conduttrice. “Ne vedremo delle belle. Cercheremo di accontentare tutti i gusti dal pop al rap, dal raggaeton al rock e così via“.


A meno di un mese dalla messa in onda del programma, Simona Ventura ha ufficializzato via twitter la presenza di Gigi D’Alessio al posto di Sfera Ebbasta.

Nelle edizioni passate tra i giudici abbiamo visto Noemi, J-Ax, Al Bano e Raffaella Carrà.