Dal 19 al 28 ottobre Roma sarà letteralmente invasa dagli eventi in programma per Videocittà. Yoko Ono e Gucci, Paolo Genovesi e il videomapping di László Bordos per Fendi, il Fashion Film Festival col supporto di Bulgari e le confessioni di Paola Cortellesi, ma anche costumisti, scenografi e compositori premi Oscar: Videocittà, la rassegna sull’audiovisivo in contemporanea con la Festa del Cinema di Roma 2018,  ideata da Francesco Rutelli, è questo e molto altro.

I numeri del programma finale di Videocittà parlano da sé: 114 eventi in 10 giorni, dal 19 al 28 ottobre, di cui 45 masterclass con la partecipazione di professionisti e grandi maestri per un totale di 13 statuette Oscar dell’Academy Awards, 42 partner, 200 artisti partecipanti, 42 location, 2 colossei, 1 Paese ospite: l’India, in occasione dei settant’anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e India, 1400 studenti attivi nel progetto, più di 500 persone al lavoro sul progetto Videocittà, 3 grandi Maison di moda, 3 festival coinvolti, 4 Accademie internazionali, 12 gallerie d’arte.

Ecco il calendario del programma completo e gli eventi – tutti a ingresso gratuito – di Videocittà.

Indian Pavillon

Uno spazio interamente dedicato all’India, Partner Country di Videocittà. Un polo per raccontare al pubblico romano le diverse sfaccettature della cultura indiana, animato da immagini, proiezioni, suoni e colori per esaltare l’anima più profonda della storia del cinema indiano dal 1916 ad oggi, un entusiasmante percorso esperienziale che racconta l’evoluzione creativa e culturale del paese.

Dal 20 al 28 ottobre. Dalle 10 alle 23. Ex Caserme di Guido Reni. Via Guido Reni, 7.

Shirin Neshat, Looking For Oum Kulthum, 2017 (Courtesy of Razor Film)

I mestieri del cinema – Le masterclass

  • Un tuffo nel passato: trasformare l’attore in “personaggio” per un film di ambientazione storica. La “prova costume” a scena aperta in cui scoprire come, con l’intervento del costumista, del truccatore e dell’acconciatore, si arriva alla costruzione finale del personaggio. Durante l’evento verrà consegnato il premio Videocittà alla carriera al Premio Oscar Gabriella Pescucci. A cura di ASC. Con: Gabriella Pescucci (costumista Premio Oscar), Carlo Poggioli (costumista), Maurizio Silvi (make-up artist), Aldo Signoretti (hair stylist artist), Dino Trappetti (presidente Fondazione Tirelli Trappetti). Modera Piera Detassis.

    Sabato 20 ottobre, dalle 16 alle 18.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • La macchina del tempo: i passaggi di età nell’invecchiamento scenico, fisico e facciale, attraverso il trucco e il costume. Dalle esigenze di copione, passando per lo studio della fisiognomica dell’attore fino alla realizzazione del personaggio. A cura di ASC. Con: Sabina Guzzanti (attrice e regista), Grazia Colombini (costumista), Paola Marchesin (costumista), Aldo Signoretti (hair stylist artist), Maurizio Silvi (make-up artist). Modera Mario Vai.

    Sabato 20 ottobre, dalle 19 alle 21. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • L’arredamento è atmosfera: il racconto del lavoro dello scenografo e dell’arredatore, vincitori di ben 3 Premi Oscar, Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo. A cura di ASC. Durante l’evento verrà consegnato il premio Videocittà alla carriera ai Premi Oscar Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo. Modera Piera Detassis.

    Domenica 21 ottobre, dalle 16 alle 18. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • La guerra sul set: lo studio e la preparazione della scena attraverso gli effetti speciali, dalla sparatoria, alla caduta comica, i cambi di costumi in doppia e tripla copia. A cura di ASC. Con: Neri Parenti (regista), Massimo Ghini (attore), Clemente Ukmar (attore), Eva Coen (costumista), Giampiero Comanducci (coordinatore stunt). Modera Mario Vai.

    Domenica 21 ottobre, dalle 19 alle 22. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Inventare uno spazio vuoto: il racconto attraverso immagini, progetti, plastici e video, dell’ideazione e la realizzazione delle scenografie e dei costumi per un varietà televisivo. Con: Renzo Arbore (attore), Marisa Laurito (attrice), Alida Cappellini (scenografo e arredatore), Giovanni Licheri (scenografo e arredatore), Lucia Nigri (scenografo e arredatore), Graziella Pera (costumista). Modera Piera Detassis.

    Domenica 21 ottobre, dalle 19 alle 21.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Tecnologie digitali: le nuove tecnologie digitali nei progetti cinematografici italiani. La creazione di un mondo altro. Immagini, video e altri supporti per l’illustrazione dell’utilizzo delle nuove tecnologie digitali nella modificazione di un progetto filmico. A cura di ASC. Con: Cosimo Gomez (regista e scenografo), Claudio Santamaria (attore), Anna Lombardi (costumista), Maurizio Sabatini (scenografo), Maurizio Corridori (tecnico vfx), Marco Valerio Gallo (storyboard artist), Daniele Tomassetti (supervisore postproduzione). Modera Mario Vai.

    Domenica 28 ottobre, dalle 16 alle 18. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Musica e immagine: dalla nascita del rock’n’roll all’esplosione dei videoclip, con la nascita nel 1981 di MTV, il primo canale televisivo che fa vedere la musica e dà il via ad una rivoluzione di stili e costumi e spiana la strada alla diffusione in rete di video e musica nel nuovo millennio. Con Luca De Gennaro.

    Sabato 27 ottobre, dalle 15 alle 16.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Passato e presente: come nasce un programma? Quali sono gli elementi che lo costituiscono? Che cosa serve per raccontare la storia in televisione? Sono le domande a cui si tenterà di rispondere nel corso della masterclass con l’aiuto di responsabili di rete, autori, ricercatori, storici e consulenti.  Con Mauro Canali (storico), Sara Chiaretti (autore Rai Storia), Francesco Cirafici (capo autore Passato&Presente), Giuseppe Giannotti (Vicedirettore Rai Storia), Enrico Salvatori (autore Rai Storia), Davide Savelli (consulente Rai Storia).

    Mercoledì 24 ottobre, dalle 18 alle 10. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Lo storyboard cinematografico e la regia: dialogo tra uno storyboard artist e un regista per comprendere il processo che consente di creare lo storyboard di un film, partendo dalla sceneggiatura per arrivare a visualizzare in forma statica, con varie tecniche grafiche, le inquadrature con gli elementi essenziali (personaggi e ambienti) che caratterizzano le azioni previste da ogni singola scena. Al termine dell’incontro, sarà proiettato un cortometraggio realizzato dagli allievi della Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté. Con Daniele Vicari (regista) e Davide Orlandelli (storyboard artist).

    Sabato 27 ottobre, dalle 19.30 alle 21.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Il linguaggio della fotografia: appuntamento dedicato al linguaggio della fotografia, sia nell’ambito delle immagini in movimento che in quello delle immagini fisse, e a quelle esperienze professionali e artistiche che hanno attraversato significativamente i molteplici territori del visivo, confrontandosi oltre che con il cinema e la fotografia “tradizionali” anche con il film sperimentale, la videoarte, il video musicale o pubblicitario. Al termine dell’incontro, sarà proiettato un cortometraggio realizzato dagli allievi della Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté. Con Gherardo Gossi (direttore della fotografia) e Francesco Zizola (fotografo e cineasta).

    Domenica 28 ottobre, dalle 11 alle 13. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • I visual effect nel prodotto audiovisivo: l’integrazione dell’ambientazione fotografica e scenografica tradizionale con soluzioni consentite dai Visual Effects o alla costruzione di realtà e oggetti virtuali, che contribuiscono in maniera decisiva al progetto filmico. Alcuni professionisti del settore raccontano la propria esperienza. Al termine dell’incontro, sarà proiettato un cortometraggio realizzato dagli allievi-e della Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté. Con: Giulio Cuomo (Vfx supervisor). Giuseppe Providenti (Vfx compositor), Fabio D’amico (3D artist).

    Venerdì 26 ottobre, dalle 18 alle 20. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Cinema d’arte Sky: Michelangelo Infinito:  viaggio dietro le quinte di Michelangelo Infinito con interventi del cast artistico e tecnico e dei direttori dei musei coinvolti; curiosità e sfide affrontate per portare sul grande schermo questo dialogo inedito tra mondo del cinema, mondo dell’arte e tecnologie più evolute. Con: Enrico Lo Verso (attore), Cosetta Lagani (direttore Cinema d’Arte Sky), Barbara Jatta (direttore Musei Vaticani), Emanuele Imbucci (regista), Giuseppe Squillaci (responsabile Visual Effects), Biagio Fersini (scenografo del film). Modera Steve della Casa.

    Lunedì 22 ottobre, dalle 18.30 alle 20.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • I mestieri e gli artigiani del cinema: una masterclass per spiegare come si prepara un set cinematografico raccontando ad un pubblico di studenti, le competenze e la realizzazione di un ambiente scenico dai protagonisti. Ospite lo scenografo premio Oscar Gianni Quaranta, a cui verrà consegnato il premio Videocittà alla carriera. Con: Massimo Anzellotti (rumorista e tecnico di effetti sonori), Alessandro Borgese (maestro d’armi), Enzo De Camillis (scenografo e regista), Cesare Emidi (capo macchinista), Marco Valerio Gallo (storyboard artist), Gianluca Franculli (costruttore), Roberto Leone (direttore di produzione), Stefano Marino (capo elettricista),  Sabrina Salvitti (sarta di scena).

    Martedì 23 ottobre, dalle 20 alle 21.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Making of Gatta Cenerentola: un percorso guidato che attraversa tutte le fasi della produzione del film d’animazione Gatta Cenerentola della Mad Entertainment, analizzando i materiali originali che raccontano il viaggio di tutta la lavorazione, partendo dal design dei personaggi e degli ambienti, passando per le clip di backstage. Un’occasione per conoscere un diverso e artigianale approccio al cinema d’animazione italiano. Con: Ivan Cappiello (regista) e Marino Guarnieri (regista).

    Sabato 20 ottobre, dalle 11.30 alle 13. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Essere Piera Degli Esposti: un viaggio all’interno della favolosa carriera dell’attrice, il suo universo artistico e quello umano, i segreti dei suoi innumerevoli personaggi, i racconti più emozionanti, le immagini della sua vita.  Il dialogo sarà preceduto dalla proiezione del film di Peter Marcias, Tutte le storie di Piera, un’immersione nell’esistenza di Piera Degli Esposti attraverso la voce delle grandi personalità del mondo del cinema che hanno lavorato con lei. Con Piera Degli Esposti ed Eugenio Murrali (giornalista).

    Domenica 21 ottobre, dalle 16.30 alle 19.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Produrre Gomorra – La serie: dall’ideazione alla produzione, dallo sviluppo alla messa in onda, come un racconto “locale” diventa una serie tv dal successo internazionale. Sky e Cattleya raccontano la scelta coraggiosa di produrre Gomorra-La serie, che ha aperto la strada ad un nuovo paradigma della serialità italiana. Con: Nils Hartmann (Director Original Productions Sky Italia) e  Riccardo Tozzi (fondatore e co-amministratore delegato Cattleya). Modera Federico Chiarini.

    Martedì 23 ottobre, dalle 17 alle 18. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • The Young Pope – Dietro le quinte: Fabio Mollo, regista del documentario The Young Pope – A Tale of Filmmaking, svela i processi di produzione, le scelte registiche, il lavoro degli attori della serie firmata dal premio Oscar Paolo Sorrentino. Uno sguardo d’autore che restituisce la poesia, l’ironia e la complessità della serie di successo The Young Pope. Modera Gianmaria Tammaro.

    Sabato 20 ottobre, dalle 18.30 alle 19.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • I creatori delle serie 1992, 1993: il racconto di anni storici cruciali come il triennio 1992,1993,1994 attraverso la creazione di personaggi di finzione. Il ruolo dello Showrunner, figura di rilievo nella produzione della serialità contemporanea. Con Alessandro Fabbri (sceneggiatore), Ludovica Rampoldi (sceneggiatrice), Stefano Sardo (sceneggiatore). Modera Federico Chiarini.

    Martedì 23 ottobre, dalle 18.30 alle 19.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • PJ Mask. Dalla pagina allo schermo : come nasce e si realizza un cartone animato, il percorso creativo e realizzativo. Dalla sceneggiatura all’animazione, passando per lo storyboard e il design, fino alla scelta dei colori, dei materiali e al montaggio finale. Un viaggio dietro le quinte dei progetti con immagini e videoclip. Con Christian De Vita (storyboard artist).

    Sabato 20 ottobre, dalle 15 alle 18. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • 100 anni di duelli nello spettacolo: l’Accademia d’Armi Musumeci Greco offre una dimostrazione del modo in cui si prepara un duello nello spettacolo. Con Renzo Musumeci Greco (maestro d’Armi),Enzo Musumeci Greco (schermidore e regista), Guglielmo Lello (attore).

    Sabato 20 ottobre, dalle 20 alle 21. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Coaching: il processo di lavoro : attraverso immagini scelte dal film Un giorno all’improvviso, si esplora il potenziale del coaching nelle dinamiche di interazione che intercorrono tra il regista e gli attori, sia nella fase di preparazione che di produzione. Con Andrea Calbucci (produttore), Ciro D’Emilio (regista), Anna Foglietta (attrice).

    Lunedì 22 ottobre, dalle 17 alle 18. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Ferzan Ozpetek e le sue Fate ignorati: un viaggio nel mondo della digitalizzazione in 4K e del restauro dell’opera, a partire dalla pellicola originale, attraverso Le Fate Ignoranti, il progetto, l’importanza della digitalizzazione in alta risoluzione e del restauro nell’evoluzione storica del cinema, il trattamento della pellicola per a digitalizzazione, le tecnologie e le maestranze. Al termine della masterclass seguirà la proiezione del film restaurato Le Fate Ignoranti. Con Ferzan Ozpetek (regista), Pasquale Mari (direttore della fotografia), Ranieri de Cinque (Presidente Industrie Tecniche Anica).

    Martedì 23 ottobre, dalle 19 alle 23. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • I Medici. Lorenzo il magnifico: Alessandro Lai, costumista della serie Rai I Medici. Lorenzo Il Magnifico, racconta la passione che lo anima quotidianamente nel suo mestiere, dalla fase di studio e ricerca delle fonti storico-artistiche al momento della creazione in cui i costumi prendono forma.

    Sabato 27 ottobre, dalle 11.30 alle 13.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Girare in India: la masterclass di Italo Spinelli ripercorre i mesi di preparazione, i giorni di riprese e la distribuzione in loco del film. Un’esperienza ricca di emozioni e di colori ma anche di ostacoli e lotte. Gangor è il racconto di un processo vero di una donna che ha osato combattere contro l’omertà istituzionale, contro la violenza sulle donne mobilitando il mondo femminile a sostegno di chi pretende giustizia. Con Italo Spinelli (regista), Angelo Barbagallo (produttore), Carlo Brancaleoni (responsabile relazioni internazionali, Rai Cinema).

    Sabato 27 ottobre, dalle 15.30 alle 17.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • L’amore sul set: Piera Detassis intervista Paola Cortellesi e Riccardo Milani, sulle loro carriere, sulle loro due diverse figure professionali e sulla loro storia. Il rapporto tra regista e attrice quando il regista è tuo marito e quando devi dirigere tua moglie. Con Paola Cortellesi (attrice), Riccardo Milani (regista). Modera Piera Detassis.

    Giovedì 25 ottobre, dalle 18.30 alle 20. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • The living room candidate: la prima serata dedicata agli spot elettorali americani provenienti dal Museum Of Moving Image di New York. Dal 1952 al 1964, da Eisenhower agli anni di Lindon Johnson. Con Antonio Di Bella (direttore di Rainews 24), Mauro Canali (storico), Edoardo Novelli (professore associato di comunicazione politica Uniroma3), Clara Tosi Pamphili (responsabile del Progetto Moda di Videocittà).

    Mercoledì 24 ottobre, dalle 21 alle 23. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • The living room candidate: la seconda serata dedicata agli spot elettorali americani provenienti dal Museum Of Moving Image di New York. Dal 1968 al 1984, da Nixon alla seconda vittoria di Reagan. Con Mario Calabresi (direttore La Repubblica), Clara Tosi Pamphili (responsabile del Progetto Moda di Videocittà).

    Giovedì 25 ottobre, dalle 21 alle 23. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • The living room candidate: la terza serata dedicata agli spot elettorali americani provenienti dal Museum Of Moving Image di New York. Dal 1988 ai giorni nostri, da Bush senior a Trump. Con Fernando Masullo (giornalista), Maurizio Caprara (editorialista del Corriere della Sera), Clara Tosi Pamphili (responsabile del Progetto Moda di Videocittà).

    Venerdì 26 ottobre, dalle 21 alle 23. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • L’autofocus non è un reato: come, quando e se sfruttare l’autofocus a rilevamento di fase in produzioni professionali. Impostazioni in camere Canon EOS Cinema/ EOS con tecnologia Dual Pixel per la gestione della messa a fuoco. Con Riccardo Andreaus (Canon coach).

    Domenica 21 ottobre, dalle 20.30 alle 21.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Il flusso di lavoro raw: gamma dinamica, spazi colore e impostazione per il miglior risultato in post. Il flusso di lavoro con RAW Canon EOS. Con Paolo Baccolo (Adobe certified instructor).

    Domenica 21 ottobre, dalle 12 alle 13. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Riprendere sott’acqua per il cinema e la ricerca: come impostare una produzione subacquea professionale destinata al cinema e alla ricerca scientifica. Telecamere, settaggi, luci e attrezzature speciali. Con Roberto Rinaldi (cameraman e direttore della fotografia).

    Lunedì 22 ottobre, dalle 16.30 alle 17.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Da Battiato a Jovanotti: come nasce un videoclip: creatività VS fattibilità: come conciliare la visione dell’artista con quella del regista. Le tecniche per girare videoclip e documentari per raccontare la musica. Con Leandro Manuel Emede (regista).

    Sabato 27 ottobre, dalle 14 alle 15. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Il colorist e il dit in una produzione HDR: il flusso di lavoro e la divisione dei ruoli tra set e post produzione: cosa cambia con l’avvento dell’HDR. Con Rosario Balestreri (colorist – dit).

    Domenica 28 ottobre, dalle 14 alle 15. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Fotocamera o macchina da presa: l’esperienza sui set cinematografici raccontata dai protagonisti, tra serie tv e film per il grande schermo. Con i Manetti Bros (registi), Stefano Belli (direttore responsabile Tutto Digitale).

    Domenica 28 ottobre, dalle 16 alle 17. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Diventare Canon Ambassador: ca pittore a videomaker, da artista a tecnico video. Come sfruttare un’occasione di carriera. Con Ivan D’Antonio (regista – videomaker).

    Domenica 28 ottobre, dalle 17 alle 18. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Dago in the Sky: Roberto D’Agostino attraversa la storia del loro programma di successo e le evoluzioni vissute, all’interno dell’avvento dirompente del digitale nella cultura e nella società. Il tramonto delle certezze e la nuova era. Una rivoluzione su tutte le arti visive. Con Roberto D’Agostino.

    Sabato 27 ottobre, dalle 18 alle 19. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Daniele Luchetti: la regia da impulso creativo a materia di insegnamento. Teorie e tecniche di un’arte visiva difficile da realizzare ma entusiasmante da imparare. Con Daniele Luchetti (regista).

    Mercoledì 24 ottobre, dalle 21 alle 22. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Paolo Genovesi: il regista di Perfetti Sconosciuti parla della sua carriera e di come trae spunto per le sue idee dalla vita che ci circonda. Con Paolo Genovesi (regista).

    Domenica 21 ottobre, dalle 12 alle 13. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • La diva: un percorso dalle prime dive tanto straordinarie da essere ancora icone per le nuove generazioni creative, al fascino genderless di oggi. Immagini commentate da un esperto della comunicazione di costume e moda contemporanea. E ancora, “Il fenomeno #metoo dal pregiudizio alla violenza”. Con Stefano Guerrini (docente di moda e stylist), Stefano Mastropaolo (esperto di cultura LGBT+).

    Martedì 23 ottobre, dalle 22 alle 23. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Produrre e distribuire cinema in Italia: la storia di Rai Cinema, nata nel 2000, intervenuta nel settore cinematografico trasformando un obbligo, imposto dalla legge, in un’opportunità per il cinema italiano. La linea editoriale portata avanti negli ultimi anni ha accolto diverse tipologie di cinema – dalla ricerca di nuovi talenti al consolidamento degli autori fino alla consacrazione del documentario nel Cinema del Reale – riscuotendo riscontri positivi in termini di pubblico e critica e ottenendo riconoscimenti nei Festival Internazionali. Con Paolo Del Brocco (amministratore delegato di Rai Cinema), Paola Malanga (vice direttore, Produzione e Acquisti – Rai Cinema), Luigi Lonigro (direttore di 01 Distribution), Sonia Dichter (responsabile marketing theatrical 01 Distribution).

    Mercoledì 24 ottobre, dalle 17 alle 18. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Il videomapping di László Bordos: Bordos presenta una lezione sui momenti chiave della storia del progetto immagine e la storia della video mapping (masterclass sarà in lingua inglese). Con László Bordos (3D artist).

    Giovedì 25 ottobre, dalle 18.30 alle 19.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Brando De Sica: studiare la professione, diventare registi e creare da zero qualcosa di proprio. I suoi corti, gli ostacoli, le sue soddisfazioni e i suoi progetti futuri. Durante l’incontro verranno proiettati alcuni suoi lavori, tra cui Aria, corto presentato alla 48esima edizione del Giffoni Film Festival. Con Brando De Sica (regista). Modera Mario Vai.

    Giovedì 25 ottobre, dalle 17 alle 18. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Matteo Rovere: il regista e sceneggiatore di Veloce come il vento, candidato a 16 David di Donatello nel 2017 è il più giovane cineasta a ricevere il Nastro d’Argento come Miglior Produttore nel 2014, si racconta e svela genesi, sviluppo e curiosità sul suo prossimo film in uscita: Il Primo Re. Con Matteo Rovere (regista).

    Venerdì 26 ottobre, dalle 20.30 alle 22. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Giovanni Allevi: Playing together è uno short film interpretato dal compositore Giovanni Allevi per la regia di Federico Giuseppini e Gabriele Giuliani. Il film è stato realizzato con riprese video a 360° e audio spazializzato ed è stato presentato in anteprima mondiale a maggio 2018, nell’ambito della 71esima edizione del Festival di Cannes. Attraverso il racconto della genesi creativa di Playing Together, Allevi e gli autori del film spiegano cosa vuol dire realizzare un prodotto immersivo e quali possono essere i suoi campi di applicazione nel settore dell’entertainment. Con Giovanni Allevi (compositore), Federico Giuseppini (regista e produttore), Gabriele Giuliani (regista e produttore).

    Domenica 28 ottobre, dalle 11 alle 13.30. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

  • Formare al mestiere di costumista: come si forma un costumista e come ci si diventa. L’esperienza dell’Accademia Costume & Moda, Roma attraverso le parole del suo Direttore del Dipartimento Costume, sulla ricerca e la sperimentazione, la formazione e l’organizzazione. Con immagini e la viva testimonianza degli alunni, un viaggio nella crescita professionale per essere pronti ad affrontare il mondo del lavoro di moda e costume. Con Andrea Viotti (costumista e direttore Dipartimento Costume, Accademia di Costume & Moda), Lupo Lanzara (vice presidente Accademia Costume & Moda).

    Domenica 21 ottobre, dalle 15 alle 16. Ex Dogana di San Lorenzo. Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10.

    My Dear Diary by Diane Guais (Courtesy Press Office)

Cinema 4.0

  • Makinariun con Gucci: un percorso che culmina nella moda come espressione artistica contemporanea di un mestiere che nasce per il cinema. Makinarium, il suo lavoro con le sue opere, all’interno e all’esterno di uno dei luoghi più simbolici, storico – artistici e culturali di Roma. Proiezioni su architetture interne, creature fantastiche dal drago ai modelli creati per lasfilata Autunno-Inverno 2018/2019 di Gucci, ma anche veri reperti archeologici, in un percorso onirico per raccontare la capacità di realizzazione oltre che di invenzione.

    Dal 20 al 28 ottobre, dalle 8.30 alle 18.30. Curia Iulia. Parco Archeologico del Colosseo.

  • Realtà virtuale: 40 installazioni in realtà virtuale per immergersi nei nuovi linguaggi dell’immagine in movimento. Dalle produzioni più ludiche (come l’emozione del volo) alle nuove forme narrative (corto e lungometraggi in partnership con il Festival Arles) fino alle sperimentazioni formative, tra le altre un’installazione in collaborazione con il Main Partner Eni, i visitatori proveranno le ultime novità tecnologiche del settore e sperimenteranno i limiti degli scenari immersivi esistenti oggi.

    Dal 20 al 28 ottobre, dalle 10 alle 23. Ex Caserme di Guido Reni. Via Guido Reni, 7.

  • ASVOFF – A Shaded View on Fashion Film: il festival celebra il suo decennale a Roma a Palazzo Altemps, con il supporto di Bvlgari. Tre giorni di proiezioni, masterclass e un contest speciale, con una giuria d’eccezione: l’attrice Rila Fukushima, la fashion designer Pam Hogg, la modella Cuba Tornado Scott, l’artista e cineasta Pierre Bismuth, il curatore Milovan Farronato, l’attore Alessandro Roja e il critico cinematografico Marco Giusti. Creato da Diane Pernet nel 2008, ASVOFF è una sfida ai parametri convenzionali, un focus sul nuovo genere del fashion film. Nomade e sperimentale, il Festival è stato ospitato in istituzioni ed eventi internazionali: dal Centre Pompidou al Festival di Cannes, al Guggenheim di Bilbao, al Barbican di Londra.

    Domenica 21 ottobre, dalle 10 alle 19; lunedì 22 ottobre dalle 13.30 alle 18.30.Palazzo Altemps. Piazza di S. Apollinare, 46.

  • Fendi presenta László Bordos: il 3d Mapping è una nuova forma d’arte. Gli artisti contemporanei possono proiettare le loro idee e la loro visione sulle facciate tridimensionali dei palazzi. Il Colosseo Quadrato è un’architettura metafisica e il lavoro che l’artista realizzerà vuole amplificare la dimensione spirituale dell’edificio giocando con il concetto di infinito. Un’illusione che la luce, intoccabile, eterea, immateriale, sostiene la materia del pesante edificio.

    Sabato 27 ottobre, dalle 20 alle 24. Palazzo della Civiltà Italiana. Quadrato della Concordia, 3.

  • Diplopia: Diplopia è un video mapping stereoscopico che costruisce l’illusione della tridimensionalità attraverso l’utilizzo di appositi occhiali 3D. Il concetto dell’opera sfrutta la visione binoculare, ovvero la funzione percettiva dell’uomo che a partire dalla doppia visione degli occhi permette di vedere una singola immagine. Due diversi punti di vista, che nascono dalla disparità della visione binoculare, convergono per trasportare lo spettatore in un viaggio percettivo senza precedenti in cui le forme e le leggi naturali sembrano, per la durata dell’opera, essere stravolte e reinventate.

    Dal 19 al 21 ottobre e dal 25 al 26 ottobre, dalle 20 alle 24. Piazza della Minerva.

  • Ultherior: un cortocircuito temporale, un’emozionante sovrapposizione di passato e futuro, un innovativo video mapping architettonico che ci porterà ben oltre quanto ci è familiare.“Ulterior” illumina il passato, la tradizione, superandone allo stesso tempo la dimensione temporale. Il suo concept va al di là di ciò che è visibile nel presente ed è costruito sulla visione del futuro, un futuro che ci può confondere o sconcertare ma che sicuramente ci affascina. Attraverso luci in movimento e led che riempiono gli spazi tra le colonne romane, l’obiettivo del mapping è riportare in vita il suo “Ulterior”.

    Dal 19 al 21 ottobre e dal 25 al 26 ottobre, dalle 20 alle 24. Pantheon

  • Ghost in the Hell: l’opera di video mapping stereoscopico site – specific dei Nerdworking, utilizza la facciata della Basilica di Sant’Agostino come porta di accesso a una trama narrativa legata all’immaginario della corrente del cyberpunk, che dalla seconda metà degli anni ’80 ha costruito un’idea di futuro da cui ancora oggi siamo influenzati.

    Dal 19 al 21 ottobre e dal 25 al 26 ottobre, dalle 20 alle 24. Basilica di Sant”Agostino. Via di S. Eustachio, 19

  • The Drift: unendo il potere del video mapping architettonico sulla facciata principale del Tempio di Adriano con un’installazione composta da 28 moduli luminosi in Piazza di Pietra, “The Drift” è anche un’intensa esperienza sensoriale che integra la nostra realtà attuale con la sovrapposizione di una realtà effimera e digitalmente aumentata, affermando così che la realtà e la finzione sono a volte così vicine da rendere impossibile distinguere l’una dall’altra.

    Dal 19 al 21 ottobre, dalle 20 alle 24. Tempio di Adriano. Piazza di Pietra.

  • Freeze: via delle Muratte cambia completamente aspetto trasformandosi in un tunnel sensoriale animato di luce e video, il progetto site – specific dei None Collective permetterà agli spettatori di ritrovarsi in una dimensione nuova e inaspettata che renderà difficile distinguere la realtà dalle suggestioni generate dalla tecnologia che animerà l’installazione.

    Venerdì 19 ottobre, dalle 20 alle 24. Via delle Muratte.

  • Linee e Punti No. 1: Romaeuropa 2018 presenta, in collaborazione con Videocittà, un’opera site – specific pensata appositamente per la Sala Santa Rita di Roma di Robert Henke. L’installazione è un vero e proprio dialogo tra l’architettura e un organismo elettronico animato dai laser e dal suono. Fasci di luce accarezzano le pareti, punti e griglie saltano sul pavimento e cercano di comprendere, in una danza algoritmica senza fine, i meccanismi che rendono vivo lo spazio.

    Venerdì 19 ottobre dalle 16 alle 23. Dal 20 al 21 ottobre dalle ore 11 alle 19. Sala Santa Rita. Via Montanara

  • Pierre Bismuth: Where is Rocky II?: alla fine degli anni ‘70, l’artista Ed Ruscha ha fabbricato un’opera d’arte – una roccia finta – per poi nasconderla da qualche parte nel deserto del Mojave (California). Chiamata “Rocky II” come omaggio al film di Sylvester Stallone, l’opera non è mai stata menzionata pubblicamente e non è neppure inserita in nessun catalogo delle opere di Ruscha. Ossessionato da quest’opera misteriosa, il premio Oscar Pierre Bismuth decide di trovarla. La proiezione sarà introdotta da un talk con l’artista e il curatore Luca Lo Pinto.

    Domenica 21 ottobre dalle 18.30 alle 20.30. Auditorium del MAXXI. Via Guido Reni, 4/a.

  • Shirin Neshat: Looking Oum Kulthum: Leone d’Oro alla Biennale d’Arte del 1999 e Leone d’Argento alla Mostra del Cinema del 2009 con la sua prima opera cinematografica, l’artista visiva Shirin Neshat torna a scavare a fondo nel processo di creazione di un lungometraggio artistico con un biopic non convenzionale sulla vita di Oum Kulthum (1900-1975). La proiezione sarà introdotta da un talk con l’artista e il Direttore di MAXXI Arte Bartolomeo Pietromarchi.

    Sabato 27 ottobre dalle 18.30 alle 20.30. Auditorium del MAXXI. Via Guido Reni, 4/a.

  • Tommaso Fagioli: Macrocosmo: un documentario osservazionale in stile “Lo-Fi” autoprodotto, interamente girato con una Nikon P900 e basato sul suo incredibile super zoom (85,3x ottico fino a 166x Dynamic Fine Zoom). Come uno Dziga Vertov contemporaneo, il video-artista vaga per una Roma estiva con in mano la sua fotocamera osservando, persino spiando, da lontanissimo, la varia umanità che vive, fotografa, consuma, e percorre la città.

    Giovedì 25 ottobre dalle 18 alle 21. Rome University of Fine Arts. Via Benaco, 2.

  • Magic Lantern Film festival: rassegna, a cura di Maria Alicata, Adrienne Drake e Ilaria Gianni, intende ripercorrere la storia di questo prodotto mediatico che ha condizionala to la storia dell’immagine e della musica dagli anni ottanta del XX secolo. In rassegna videoclip con la regia di Roger Ballen, Will Benedict, Johanna Billing, Bruce Conner, Martin Creed, Matthew Day Jackson, Rä di Martino, Iain Forsyth & Jane Pollard, Ron Hays, Damien Hirst, Derek Jarman, Marie Losier, Carsten Nicolai, Luigi Ontani, Eddie Peake, Pipilotti Rist, Mathew Sawyer & The Ghosts, William Wegman & Robert Breer.

    Venerdì 26 ottobre dalle 20 alle 24. Ex-Planetario delle Terme di Diocleziano. Via Giuseppe Romita, 8.

  • Il corpo è un indumento sacro: rassegna video, ideata da Beatrice Bulgari per In Between Art Film, a cura di Paola Ugolini, il corpo umano è fil rouge che unisce i lavori di nove artisti internazionali: MASBEDO, Anahita Razmi, Lucy Harvey, Damir Ocko, Silvia Giambrone, Marzia Migliora, Alessandro Piangiamore, Marinella Senatore. Il corpo indagato in questi lavori diventa la potente metafora per indagare più complessi scenari sociali ed esistenziali.

    Venerdì 26 ottobre dalle 18 alle 20. Ex-Planetario delle Terme di Diocleziano. Via Giuseppe Romita, 8.

  • Nam June Paik: un omaggio all’artista di origine coreana Nam June Paik, tra i più influenti nella videoarte con due delle sue opere più celebri: Global Groove (1973) e Bye, Bye Kipling (1986). Le sue video sculture, installazioni, performance comprendevano uno dei corpi di lavoro più influenti nell’arte dei media elettronici.

    Sabato 20 ottobre dalle 11 alle 19. MAXXI. Videogallery. Via Guido Reni 4/a.

  • The Yoko Ono Film Festival: a ventidue anni dall’edizione realizzata col Patrocinio del Comune di Roma Capitale nell’ambito di Projected Artists – Obiettivo: Roma, Studio Stefania Miscetti e 2RC Edizioni d’Arte presentano The Yoko Ono Film Festival, retrospettiva di film, cortometraggi e video creati dall’artista tra 1966 e 1982, arricchita di tre opere inedite a Roma prodotte tra il 2012 e il 2013. La mostra fa parte dell’itinerario Gianicolo e Trastevere-Lungara insieme all’American Academy in Rome, Accademia di Spagna a Roma e Fondazione VOLUME!

    Martedì 23 ottobre dalle 18 alle 22. Studio Stefania Miscetti. Via delle Mantellate, 14

  • Candice Breitz: l’artista sud-africana Candice Breitz usa l’immagine in movimento per esplorare un’economia dell’informazione che feticizza la celebrità e ignora coloro che affrontano le avversità del mondo reale. Affrontando la relazione spesso travagliata tra arte e attivismo, il suo lavoro punta un dito su se stesso per chiedere esplicitamente se e come gli artisti che vivono vite privilegiate possano riuscire ad amplificare le richieste di giustizia sociale e rappresentare significativamente le comunità emarginate.

    Dal 23 al 28 ottobre dalle 11 alle 19. MAXXI Videogallery. Via Guido Reni 4/a.

  • Sarah Sze: l’artista presenta una serie di nuove opere nella sua prima mostra in Italia dopo le partecipazioni alla Biennale di Venezia nel 2013, come rappresentante degli Stati Uniti, e nel 2015, nella mostra principale. Con la sua ultima video installazione, Sze trasforma l’ovale della galleria in una grande “lanterna magica”, un ambiente immersivo sospeso tra i mondi della scultura e del cinema nel quale esplora tempo, spazio, distanza e ricordi tramite un flusso ipnotico di immagini proiettate, sia personali che trovate. Per l’occasione, la galleria Gagosian offrirà, in via esclusiva al pubblico di Videocittà, la possibilità di una visita guidata della mostra.

    Giovedì 25 ottobre dalle 17 alle 19. Gagosian Gallery. Via Francesco Crispi, 16.

  • Films Made Freely: The Experimental Films of Paolo Gioli: Polaroid transfer di Paolo Gioli, presentati nella mostra dell’American Academy in Rome, sono strettamente legati alla sua produzione di filmmaker sperimentale tra i più innovativi in Italia. Uno degli ultimi artisti che ancora continua a utilizzare la celluloide per i suoi film, Gioli utilizza un atteggiamento decostruttivista nei confronti

    della tecnologia cinematografica e della cultura consumistica ad essa collegata. Patrick Rumble – professore al Dipartimento di Studi francesi, italiani e europei e al Dipartimento di Cultura visiva dell’Università del Wisconsin-Madison – presenterà una scelta di film dell’artista dal 1979 al 2013, discutendo il rapporto tra la fotografia e il cinema nell’opera di Gioli. Sarà anche possibile visitare la mostra Paolo Gioli:

    Anthropolaroid. L’evento fa parte dell’itinerario Gianicolo – Trastevere-Lungara insieme alla Reale Accademia di Spagna, Studio Stefania Miscetti e Fondazione VOLUME!

    Martedì 23 ottobre dalle 18 alle 20. American Academy in Rome. Via Angelo Masina, 5.

  • Carlos Casas: l’Accademia di Spagna a Roma presenterà il lavoro di videoarte Vucca dell’artista spagnolo Carlos Casas. Secondo le parole dell’artista: Vucca de lu puzzu, è un buco della vita, un luogo dove la vita avrebbe potuto nascere, un luogo dove forme di vita antiche si mutano, si evolvono. La mostra fa parte dell’itinerario Gianicolo e Trastevere-Lungara insieme all’American Academy in Rome, Reale Accademia di Spagna e Studio Stefania Miscetti.

    Martedì 23 ottobre dalle 17 alle 20. Real Academia de España en Roma, Studio 1. Piazza di S. Pietro in Montorio, 3.

  • Italiani brava gente. Amnesie e memorie del Colonialismo Italiano: la Fondazione VOLUME! in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Pretoria presenta un progetto di mostra sull’impresa coloniale dell’Italia in Etiopia, Eritrea, Libia e Somalia e la mancata rielaborazione all’interno della sfera pubblica di alcune politiche di razializzazione ha permesso la sopravvivenza di immaginari razzisti che riemergono costantemente nel presente, generando politiche di chiusura e di rifiuto nei confronti di qualunque forma di alterità. All’interno di questo groviglio si collocano le diverse ricerche condotte dagli artisti Alterazioni Video, Bridget Baker e Fare Ala + Wu Ming2 che hanno riflettuto sul tema e che saranno il punto di partenza per la ricerca presentata a cura di Vasco Forconi. La mostra fa parte dell’itinerario Gianicolo – Trastevere-Lungara insieme all’American Academy in Rome, Reale Accademia di Spagna e Studio Stefania Miscetti.

    Dal 23 al 27 ottobre, dalle 17 alle 19.30. Fondazione VOLUME! Via di S. Francesco di Sales, 86.

  • Julian Rosefeldt: Deep Gold: un esuberante e voluttuoso omaggio al capolavoro del Surrealismo di Luis Buñuel (e all’epoca considerato un film scandaloso) L’eta dell’Oro, riadattato nella ruggente Berlino anni ’20. Presentato come un immaginario filmato nel video originale, Deep Gold mostra un intero mondo di lussuria e desiderio e un debole protagonista maschile sopraffatto da un’onnipresente energia sessuale femminile.

    Mercoledì 24 ottobre, dalle 19 alle 22. Accademia Tedesca Roma. Villa Massimo. Largo di Villa Massimo, 1-2.

  • Characters With Unknown Power: l’Istituto Svizzero presenta Characters With Unknown Power (2018), l’opera di videoarte che ha portato il duo Rico Scagliola & Michael Meier tra i finalisti del Swiss Art Award 2018. A seguire, un talk con gli artisti moderato da Samuel Gross, Head Curator dell’Istituto Svizzero.

    Venerdì 26 ottobre, alle 18.30. Istituto Svizzero a Roma. Via Ludovisi, 48.

  • Gordon Matta-Clark: Splitting: nell’ambito della mostra personale, Tan Lines, di Fredrik Værslev, l’artista ha scelto di proiettare il film di Gordon Matta-Clark, Splitting, realizzato nel 1974. Questo film documenta l’azione radicale di Matta-Clark mentre taglia in due una casa in Humphrey Street a Englewood, New Jersey. Per l’occasione, la Fondazione Giuliani offrirà, in via esclusiva, al pubblico di Videocittà la possibilità di una visita guidata della mostra.

    Sabato 26 ottobre, dalle 12 alle 14. Fondazione Giuliani per l’arte contemporanea. Via Gustavo Bianchi, 1.

    Makinarium, Making of (Courtesy of Gucci)

Unconventional vision

  • The 48 Hour Film Project: in sole 48 ore, i partecipanti sono chiamati a scrivere la sceneggiatura, preparare le riprese, scegliere i costumi e la scenografia, girare, montare e missare. Una giuria internazionale seleziona i migliori cortometraggi che verranno premiati in una serata in pieno stile “Notte degli Oscar”. Il vincitore del 48H parteciperà quindi alla finale internazionale sfidando le produzioni premiate nelle edizioni straniere del 48H per accedere alla sezione Short Film Corner del Festival di Cannes. Quest’anno i migliori corti andranno in onda su Rai Movie.

    Venerdì 19 ottobre Kick – Off dalle 17.30 alle 19.30; domenica 21 ottobre Drop – Off ore dalle 18 alle 20.30; dal 24-26 ottobre Proiezione

    dalle 19.30 alle 23; dal 27-28 ottobre Proiezione; domenica 28 ottobre Premiazione ore 20. Ex Dogana di San Lorenzo, Nuovo Cinema Aquila, Cinema Odeon & Teatro Brancaccio

  • Rivoluzione digitale: Dalle origini del cambiamento alla riogranizzazione della redazione, come la rivoluzione digitale sta mutando una delle più autorevoli testate di informazione. Un incontro aperto al pubblico con due figure chiave del New York Times e le loro controparti italiane per discutere insieme del rinascimento digitale della testata, delle nuove frontiere del giornalismo, e scoprire nuove strategie di informazione più visuali. Con Nancy Gauss (Exective Director, Head of video The New York Times), Marcelle Hopkins (Co-Director of Virtual Reality The New York Times). Dal 20 al 28 ottobre una rassegna di “Digital Stories” inedita in Italia.

    Lunedì 22 ottobre, dalle 18 alle 20. Ex Caserme di Guido Reni. Via Guido Reni, 7.

  • The Living Room Candidate: una raccolta inedita in Italia di oltre 200 spot pubblicitari dei candidati (sconfitti e vincitori) alle elezioni Presidenziali Americane dal 1952 ad oggi. Uno straordinario documento per raccontare l’evoluzione del linguaggio della politica nel video. Un progetto esclusivo in collaborazione con il Museum of Moving Image. Con Maurizio Molinari (direttore La Stampa), David Schwartz (curatore Museum of Moving Image, Ny), Mauro Canali (storico).

    Martedì 23 ottobre, dalle 11 alle 13. Senato della Repubblica. Anteprima su invito.

  • Incontro pubblico con Ennio Morricone: durante l’evento, con la straordinaria partecipazione di Allah Rakha Rahman, compositore indiano vincitore di due Premi Oscar per il film The Millionaire, verrà consegnato al Maestro Ennio Morricone il Premio alla carriera della Fondazione Pio e Rossella Angeletti in collaborazione con Videocittà.

    Mercoledì 24 ottobre, dalle 17 alle 19. Aula Magna dell’Università La Sapienza

  • Notte delle pubblicità: maratona notturna in un cinema del centro di Roma. La proiezione dei filmati pubblicitari sarà intervallata da brevi commenti di esperti di marketing e di comunicazione commerciale. Nel corso della serata sarà data la possibilità al pubblico di votare il proprio spot preferito.

    Venerdì 26 ottobre, dalle 20 alle 2. Cinema Quattro Fontane. Via delle Quattro Fontane, 23

  • MTV presents Best Video of All time: la serata con il DJ Set di Samuel dei Subsonica presenta i migliori video musicali della storia, da Michael Jackson a Kendrick Lamar, da Madonna a Lady Gaga, dai Soundgarden ai Coldplay. Una selezione ragionata dal passato al presente, in cui si vedranno alcuni tra i più grandi capolavori audiovisivi scelti per il loro valore artistico e simbolico. Spike Jonze, Michel Gondry, Chris Cunningham, Dave Meyers sono alcuni dei registi protagonisti di questa selezione, autori di opere d’arte e modelli comunicativi che lasciano un segno indelebile nella cultura musicale e cinematografica.

    Venerdì 26 ottobre, dalle 22. Ex Caserme di Guido Reni. Via Guido Reni, 7.

  • Maratone delle produzioni originali SKY: fra il 22 e il 27 ottobre, presso gli UCI Cinemas di Porta di Roma e Parco Leonardo, sarà possibile assistere alla proiezione su grande schermo di The Young Pope, la serie prodotta con Wildside e diretta dal Premio Oscar Paolo Sorrentino, con Jude Law e Silvio Orlando; di tutti gli episodi della prima stagione di Gomorra, l’acclamata serie Sky prodotta da Cattleya e venduta in più di 190 territori di cui sono in corso le riprese della quarta stagione, attesa su Sky nel 2019; e ancora, di 1992 e 1993, i primi due capitoli di quella che – con 1994 attesa su Sky l’anno prossimo – diverrà una vera e propria trilogia sugli anni che hanno cambiato il Paese a cavallo fra Prima e Seconda Repubblica.

    Dal 22 al 27 ottobre. Orari su videocittà.it.

  • Cinema d’arte SKY: presso gli UCI Cinemas di Porta di Roma e Parco Leonardo, ititoli in rassegna, che hanno rivoluzionato il modo di divulgare al cinema il patrimonio artistico e culturale italiano. Includono: Musei Vaticani, Firenze e gli Uffizi (vincitore del Nastro d’Argento e documentario d’arte più visto nei cinema del mondo), San Pietro e le Basiliche Papali di Roma, Raffaello il Principe delle Arti (con Flavio Parenti e Angela Curri) e il recentissimo Caravaggio, l’Anima e il Sangue, con la voce di Manuel Agnelli, vincitore del Globo d’Oro e che ha registrato il sold out nelle sale cinematografiche italiane, imponendosi come il documentario d’arte più visto di sempre.

    Dal 22 al 27 ottobre. Orari su videocittà.it.

    Yoko Ono portrait by Greg Kadel (Courtesy Press Office ©Yoko Ono)

All’Ombra del Colosseo

  • Drive In: Videocittà conclude la sua prima edizione con un Drive In al Colosseo in cui sarà proiettato Notti Magiche di Paolo Virzì, in collaborazione con Enjoy.

    Domenica 28 ottobre dalle 19 alle 23.

  • Arena: sullo sfondo del Colosseo, Videocittà conclude la sua prima edizione con una vera e propria arena aperta gratuitamente al pubblico. Matteo Rovere presenterà in anteprima il trailer del suo ultimo film Il primo re. A seguire, verranno proiettati filmati storici sulla città di Roma e un capolavoro del cinema italiano restaurato.

    Lunedì 29 ottobre. Dalle 18 alle 23.