Trovare il lavoro ideale significa passare per un percorso che ci fa attraversare delle tappe spesso uguali per tutti. Cioè per una serie di lavori minori o mediocri nella ricerca di quello perfetto. Generalmente sono esattamente 4 gli impieghi che si provano prima di arrivare a quello giusto.

Nella ricerca del lavoro ideale, il primo in cui tutti incappano è generalmente quello più opprimente. Che sia fare la commessa in un centro commerciale, dietro alle casse di un MacDonald o quelle di una gelateria, tutti passano attraverso una delle esperienze più obnubilanti. Quella che costringe a fare la stessa cosa tutti i giorni, servire gente nervosa, stressata e spesso maleducata. Che si sia scelto per pagarsi gli studi o come lavoretto per tirar su qualche soldo prima di passare ad altri lidi, prima o poi stress e nervosismo hanno la meglio, e si finisce per passare alla seconda fase.

Qui si diventa generalmente schiavi altrui. è il tipico impiego dove si è costretti a fare quello che i capi di turno non hanno voglia di fare. E quindi fotocopie, caffè, corse a comprare qualunque cosa di cui il proprio superiore abbia bisogno, tra un urlo, inevitabile, e l’altro, sentendo la propria autostima crollare sempre più giù. Si finisce in questo inferno sperando che sia un trampolino di lancio verso qualcosa di meglio, ma generalmente non accade, e l’unica soluzione è fare i bagagli.

La terza tappa è quella all’apparenza perfetta. A giudicare dall’annuncio, o dalla descrizione, sembra in tutto e per tutto il lavoro perfetto, quello a cui si aspirava durante gli studi, che si invidiava a chi ci era arrivato. Eppure quando ci si ritrova a metterlo in pratica non è come si credeva. Risulta noioso, e ci si trova a fantasticare sull’essere in qualsiasi altro posto. Ancora l’unica soluzione è andarsene.

La quarta fase nella propria ricerca è il lavoro che ideale lo è davvero, ma non permette possibilità di carriera. Generalmente è in aziende o società piccole, dove le proprie capacità vengono sfruttate in tutto e per tutto, è un lavoro stimolante, con colleghi interessanti, ma quando si vuole fare il passo successivo, un aumento di stipendio o per avere maggiori responsabilità, non c’è alcuno spazio di manovra. Quello che offre questa tappa è però fondamentale: qui si scovano i contatti che porteranno davvero al proprio lavoro dei sogni.

Fonte: Sheknows