I consigli per tenere in ordine la cameretta del bambino sono essenziali in quanto la stanza non serve solo per fare la nanna, ma è anche uno spazio in cui giocare, divertirsi, rilassarsi guardando la tv e ricevere gli amici. Quest’ultimo è il punto dolente: ricevere gli amici significa anche lavorare di più per pulire e tenere in ordine la cameretta, ma anche per insegnare al bambino a riordinare insieme a voi. Prima che arrivino i piccoli ospiti, così da riceverli “degnamente” in uno spazio pulito e ordinato, e dopo gli “incontri informali” per riportare le cose al posto giusto. Una sorta di lezione di economia domestica: coinvolgendo anche il vostro bambino, “forse” potrete tenere in ordine la cameretta nel quotidiano. Ecco 5 semplici consigli per farlo.

  1. Cercate di riordinare regolarmente la cameretta, un poco al giorno, per evitare la confusione del riordino una tantum: le cose si accumulano e serve più tempo per riportarle al loro posto. Anche coinvolgendo il vostro bambino nel riordino, esattamente come fosse una scuola. Il giorno in cui dovrà tenere in ordine il suo spazio da solo saprà già farlo e ve ne sarà grato, perché il senso dell’ordine è cresciuto in lui e con lui.
  2. Non conservate oggetti e indumenti rotti o consunti o diventati piccoli: di tanto in tanto, poiché i bambini crescono in fretta, fate un inventario di capi d’abbigliamento e giocattoli, separando quelli ancora in buone condizioni, che potete passare magari al fratellino minore, da quelli ancora utilizzabili o riciclabili con il fai da te e quelli da riporre in cantina o da buttare.
  3. L’arredo della cameretta deve essere funzionale, armadi e scaffali vanno tenuti in ordine, ma spesso non riescono a contenere tutto. Aiutatevi con quei simpatici contenitori in commercio, per esempio, per contenere i giocattoli. E poi lasciate al bambino e ai suoi giochi la parte bassa di armadi e scaffali: naturalmente quello spazio non sempre sarà in ordine, ma è il suo spazio e lasciate che lo gestisca da solo.
  4. Ogni cosa va al suo posto, quindi insegnate al vostro bambino a riporre i suoi giochi al posto giusto quando ha finito di giocare. Fatelo, perché no?, giocando. Quindi insegnate alla vostra bimba che la bambola ha bisogno di riposare nel suo lettino dopo aver “lavorato” con lei tutto il giorno e al vostro bimbo che le macchinine vanno mese in garage alla sera, ovvero in uno scaffale o in un posto che lui scelga con la fantasia per farne il suo garage personale. Se il vostro bimbo è piccolo, aiutatelo a mettere ordine nei suoi giochi, ma non fatelo in sua vece.
  5. La cameretta non va tenuta solo ordinata, ma anche pulita: passate l’aspirapolvere ogni giorno, assicurandovi che non ci siano in giro chiodi o puntine pericolosi per il bambino; lavate il pavimento spesso con detersivi ecologici o fai da te; spolverate ogni giorno perché la polvere si annida in ogni angolo e trasmette germi, batteri e acari e inoltre compromette anche la respirazione con danni ai polmoni. Di tanto in tanto, date una spolverata alle pareti e una rinfrescata ai vetri.