Le unghie rovinate, soprattutto in vista dell’estate, possono essere un problema estetico capace di spegnere la voglia di divertimento e di relax. Senza saperlo, infatti, si possono arrecare dei danni alle unghie che, però, sono facilmente recuperabili.

Ecco 8 trucchi per ripristinare la salute delle unghie rovinate e per tornare ad amare le proprie mani.

  1.  Bagno in olio d’oliva: per unghie rovinate deboli e sottili, un ottimo rimedio è quello di immergerle in olio extravergine di oliva per 15 minuti tutti i giorni per un mese. Questo trattamento domestico permetterà di ripristinare rapidamente la salute e la bellezza delle unghie, senza dover fare affidamento su prodotti chimici; infatti, a differenza dei prodotti di cosmesi, l’olio è in grado di idratare le unghie in maniera efficace e naturale.
  2. Ridurre lo stress delle unghie: una delle più grandi cause di unghie rovinate è il loro uso molto ricorrente nel corso della giornata. Le unghie, ad esempio, se utilizzate per raccogliere monete, aprire lattine o togliere spilli, possono subire dei danni che devono essere risanati; il consiglio è quello di sottoporle il meno possibile a stress di qualsiasi genere.
  3. Indossare i guanti: soprattutto quando si è in procinto di fare le faccende di casa, è fondamentale indossare i guanti per evitare di avere unghie rovinate. Detersivi ed altri prodotti per la pulizia, infatti, sono causa di debolezza delle unghie e del loro ingiallimento. Per rimediare, oltre a indossare i guanti, basterà applicare una crema idratante specifica che possa rimettere in salute le unghie dopo i lavori di casa.
  4. Mangiare cibi ricchi di biotina: uova cotte, cereali integrali, cavolfiore e avocado sono tra gli alimenti ricchi di biotina, un enzima che, oltre ai benefici per la salute umana, può contribuire a rafforzare e addensare le unghie rovinate. Si può anche optare per un integratore di biotina, se necessario.
  5. Non usare troppo acetone: un’altra causa di unghie rovinate è l’uso molto frequente di acetone che, a lungo andare, può rovinare la bellezza delle dita. Il consiglio è quello di impiegare l’acetone non più di una o due volte al mese; è possibile trovare in commercio prodotti alternativi che non deturpino la salute delle unghie.
  6. Esporre le unghie al sole: per riparare le unghie rovinate, la luce del sole a volte è la migliore risposta. Per riuscire nel proprio intento, è fondamentale ridurre al minimo l’utilizzo di smalti chimici che non permettono alla luce del sole di oltrepassarli e di colpire le dita.
  7. Massaggiare le unghie rovinate: massaggiare le unghie stimola il flusso di sangue nella zona interessata, aiutando le unghie a crescere più rapidamente e più forti. Per riuscire nel proprio intento è importantissimo utilizzare una crema idratante massaggiando mani, le cuticole e le unghie stesse.
  8. Bere molta acqua: infine, come per tutti i malesseri del corpo, anche per porre rimedio alle unghie rovinate è fondamentale bere acqua e idratare l’organismo. Questo apporterà benessere non solo alle unghie, ma anche a pelle e capelli, nonché alle vene.