Esce nelle sale italiane il 25 maggio (in Digital 3D™, Real D 3D e IMAX® 3D) il film Disney “Alice attraverso lo specchio“, nuovo capitolo di avventure dei personaggi creati dalla geniale penna di Lewis Carroll alla fine dell’Ottocento: al di là del titolo e dei nomi dei personaggi del racconto dello scrittore, matematico e fotografo britannico non resta altro. Il regista James Bobin, infatti, porta sul grande schermo la propria visione di quel mondo creato da Tim Burton (stavolta solo tra i produttori) in “Alice in Wonderland” nel 2010.

Alice attraverso lo specchio” riunisce il cast stellare presente nel precedente film: Johnny Depp è ancora il Cappellaio Matto, Anne Hathaway è Mirana, la buona e gentile Regina Bianca, Mia Wasikowska è Alice Kingsleigh e Helena Bonham Carter è Iracondia, l’irascibile Regina Rossa. A loro si uniscono Rhys Ifans, nei panni del padre del Cappellaio Matto, e Sacha Baron Cohen, niente meno che il Tempo in persona.

Alice torna quindi nel Paese delle Meraviglie, quel Sottomondo regolato da strane leggi della logica, vivace e coloratissimo abitato dallo Stregatto e dal Brucaliffo, il Bianconiglio, il Leprotto Marzolino e i gemelli Pinco Panco. Non mancano battute divertenti e buoni sentimenti che non potranno che piacere ai bambini.

A confezionare un prodotto di sicuro successo concorrono, oltre alle musiche del solito Danny Elfman (compositore prediletto di Burton) e di P!nk (è suo il brano “Just Like Fire” della sigla finale), gli splendidi costumi realizzati da Colleen Atwood, superba costumista premiata tre volte con l’Oscar (per “Chicago” del 2002, “Memorie di una geisha” del 2006 e “Alice in Wonderland“, del 2010).

Galleria di immagini: Alice attraverso lo specchio: i costumi più belli

Ecco i 5 costumi più belli a cui la Atwood ha dato vita per “Alice attraverso lo specchio.

  1. Alice capitano di vascello: giacca attillata e panciotto portata su pantalone skinny, tutto rigorosamente bianco e blu navy. Il completo ricorda la collezione Fall 2006 Ready to wear di Dolce&Gabbana tutta ispirata al military chic. Alice ha una treccia laterale con riga in mezzo, a sottolineare il suo aspetto militaresco e d’azione.
  2. Alice principessa del Catai: colori sgargianti, sete cinesi e tanti campanellini a decorare il corpetto per l’abito con cui Alice attraversa lo specchio. I pantaloni sono a culotte, plissettati e decisamente esagerati, e ai piedi indossa calzature di tela e corda con leggera zeppa che le permettono di correre e saltare con libertà.
  3. Alice punk: sembra una creazione di Vivienne Westwood, invece, l’ultimo abito indossato da Alice. Rosso, nero e bianco sono i colori dominanti dell’originale outfit. Un gilet attillato a coda lunga, che sembra rubato al tight dei gentlemen, viene portato sopra a una camicetta di chiffon con manica a sbuffo e una gonna pantalone fermata alla caviglia.
  4. Il Cappellaio da giovane: rivisitazione del costume già indossato da Deep nel primo capitolo delle avventure di Alice, è un classico abito da uomo di fine Ottocento, con giacca, panciotto e tuba, ma la tuba è esagerata e sgargiante, il papillon al collo si trasforma in un enorme fiocco colorato e a concludere il quadro una deliziosa quanto geniale cartucciera di fili colorati (d’altronde alle dita porta piccoli aghi appuntati…).
  5. La Regina di cuori: testa gigantesca, capelli raccolti a mo’ di enorme cuore, per Iracondia la Atwood declina il classico abito ottocentesco, con maniche a sbuffo e corpetto attillato come fosse una corazza di pelle e velluto. Indimenticabile l’ombretto azzurro e il rossetto rosso a cuore.