C’è un modo di praticare fitness che permette di perdere peso più velocemente, bruciando il doppio delle calorie in metà tempo. Questo processo è possibile attraverso la tecnica dell’alternanza di intensità degli esercizi in fase di allenamento.

Inserire un intervallo nell’attività fisica di routine, qualsiasi sport si voglia praticare, consente, secondo gli esperti, di potenziare il corpo con minor quantità di sessioni in termini di tempo, quindi minore sforzo con il massimo della resa.

Per avallare questa tesi, attraverso una recente ricerca condotta su un gruppo di donne, è stato reso noto che le persone che hanno pedalato solo per 20 minuti con gli intervalli, per tre volte alla settimana, hanno smaltito addirittura sei chili dopo 15 settimane; mentre il gruppo che si è allenato come di consueto senza apportare intervalli all’interno dell’attività fisica, nonostante una durata maggiore di 40 minuti consecutivi totali, hanno ottenuto un risultato nettamente minore nella perdita di peso.

Il motivo dell’efficacia dell’allenamento con diverse fasi di sforzo, risiede nel fatto che il recupero di energia e di fiato mantengono la frequenza cardiaca attiva, accelerando il consumo di calorie anche a riposo: i dietologi sportivi stimano che si riesce a smaltire addirittura circa il 20 al 25 per cento di calorie in più con il recupero fisico.

Ma in quali attività sportive si possono inserire i recuperi? In tutte, variando la durata, secondo lo sforzo che si riesce a mantenere. Ecco un allenamento base che può essere provato immediatamente: è frutto dell’esperienza di Kristi Molinaro, famosa personal trainer della prestigiosa Equinox di New York, che ha ideato un allenamento chiamato il 30/60/90 secondo le varie classi di intervallo di tempo.

Provate l’allenamento con il tempo minimo di 30 minuti in cui sono considerate le alternanze di fatica dell’esercizio, scegliendo lo sport preferito.

Durante i primi 10 minuti, bisogna alternare sessioni di 30 secondi di esercizio intenso per passare alle altre sessioni di 60 secondi di sforzo moderato. Portare la fatica a livello alto per i restanti 5 minuti e recuperare con una respirazione profonda.

Per i successivi 10 minuti, alternare sempre 60 secondi di esercizio intenso e 60 secondi di attività moderata. Nella sessione finale, alternare 90 secondi di sforzo intenso a 60 secondi con un ritmo moderato. Come per ogni nuovo tipo di allenamento, all’inizio, è importante costruire risultati: un incipit lento con sessioni di {#esercizi fitness} più duri e di breve durata al fine di portare l’attività a una durata sempre più lunga.

L’alternanza di esercizi compiuti con diverse fasi di sforzo, rappresenta un nuovo modo di concepire il fitness, secondo Gunnar Peterson, guru del benessere e dello sport e personal trainer delle star come Jennifer Lopez e Penelope Cruz:

“Questo allenamento è in grado di modificare positivamente sia l’estetica che la salute del corpo in un modo radicale: e tutto questo in poche settimane.”